il network

Martedì 18 Dicembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


21 novembre 1992

Musica all'erotic jeans' fra le luci del Bibendum

L’ex Diedron di Cappella Cantone è diventato «Bibendum»

Musica all'erotic jeans' fra le luci del Bibendum

Francesco Costantini ed Ettore Chieppa, rispettivamente direttore di sala e direttore artistico del locale, tracciano il bilancio dei loro primi otto mesi: «Stiamo tentando di dare un'impronta nuova al locale — affermano —, di diversificarlo rispetto alla passata gestione. Ci avvaliamo fra l'altro della collaborazione di Radio 105 e dei suoi d.j. Il termine rinnovare non è solo una parola, il cambiamento ha voluto dire innanzi tutto creare due serate diverse: al venerdì facciamo musica anni '70-' 80, al sabato musica per tutti i gusti, più varia ed eterogenea.

«La clientela — proseguono Costantini e Chieppa — si diversifica così scegliendo l'uno o l'altro filone musicale: la fascia intorno ai 25 anni preferisce musica revival, i più giovani invece hanno altri gusti. La discoteca gravita più sul milanese, il lodigiano ed il cremasco piuttosto che sul cremonese: un po' perchè è raro essere profeti in patria, un po' perchè Cremona ha una tradizione ed un carattere un po' particolari. La città ha sempre bisogno di grosse novità, non cerca la massa, insomma è una piazza particolarmente difficile. Questo poi è un locale molto più grande rispetto alle discoteche 'cremonesi' cui si è abituati, forse esce un po' dagli schemi e dalle esigenze dei ragazzi di Cremona».

«Oggi i ragazzi sono molto disponibili  agli spostamenti, soprattutto al sabato. Il problema della concorrenza esiste, ma non è quantificabile. Anche perchè non conosciamo la nostra incidenza sugli altri locali. Un altro problema potrebbe essere quello della crisi economica che sta investendo l'Italia. Ma anche in questo caso è difficile tracciare bilanci o previsioni: siamo ancora in un periodo di transizione, più che crisi ora c'è confusione. Non si può comunque escludere che anche questo settore possa risentire della crisi».

I prezzi comunque non giocano d anticipo nonostante l'incertezza che si profila all'orizzonte dell'industria del divertimento: «Il costo — l'ingresso del venerdì ammonta ad 8.000, e leggermente superiore è il costo del sabato. Anche le tariffe del bar sono contenute ».

«Le consumazioni più richieste sonò gli alcolici, soprattutto la birra, (di cui abbiamo un grande assortimento. I prezzi vanno dalle 5.000 per una birra alle 8.000 per un cocktail: la nostra specialità è L'Erotic Jeans', a base di vodka e dall'inconfondibile colore azzurro».

Che gusto c'è nel gestire oggi un locale? «Il motivo della nostra soddisfazione sta nei numeri. Oggi come oggi già mantenere quantitativamente immutato il livello della clientela penso sia un successo. La crescita non è sempre proporzionale alla qualità del lavoro e delle proposte: e vedere che la gente che ti segue, apprezza ciò che fai e si diverte è molto gratificante.

Biglietti omaggio si o no; che cosa ne pensate? «Siamo contrari a questa politica, che sappiamo molto in voga a Cremona. Ed invece è controproducente, perchè crea turbative ed una concorrenza spietata fra i locali.

20 Novembre 2018