il network

Domenica 19 Novembre 2017

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


11 novembre 1962

S. Omobono, rievocazione del patrono cremonese

Il culto del venerato protettore dei mercanti e dei sarti esteso in ogni parte d'Italia

S. Omobono, rievocazione del patrono cremonese

In questa rievocazione il prof. Mario Cattagni mette in rilievo la personalità di un Santo oggi più che mai vivo nel cuore dei cremonesi

Definire S. Omobono il primo e il più grande dei cittadini cremonesi di ogni tempo è dichiarare una rwaltà che fu onorata e condivisa da tutte le generazioni che si sono succedute dal secolo XII fino a noi.
quella mattina fredda e piovosa dell'11 novembre 1197, ignaro della morte che già lo avvinghiava, il signor Omobono si era alzato presto per andare ad assistere alla messa... Altri fedeli erano già raccolti davanti all'Altare del Crocifisso e ad essi si aggiunge Omobono... Chino in preghiera egli non si era alzato nè al Gloria nè al Vangelo: meravigliasndo che egli non si muovesse... era passato dalla fralezza del tempo ai fulgori dell'eternità. Da Cremona vecchia, cioè dalla parte del Duomo, dai rioni, dalle Porte arrivano per il funerale i cittadini che desideravano offrire al grande Morto i loro suffragi e alla vedova il loro cordoglio... Ancora si vede nella Chiesa di S. Omobono. il luogo ove fu il primo suo sepolcro

27 Ottobre 2017