il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


GIORNO DEL RICORDO

Uto Ughi e le sue origini istriane

Concerto del maestro al Senato. E venerdì 14 iniziative rivolte agli studenti a Cremona e Crema

Uto Ughi e le sue origini istriane

Uto Ughi

CREMONA - Lo scorso 18 dicembre è stato protagonista del Concerto di Natale all’auditorium Arvedi (raccolti 20 mila euro devoluti in beneficenza), possiede due meravigliosi violini firmati Stradivari e Guarneri del Gesù ed è legato a doppio filo a Cremona. Ma le origini di Uto Ughi sono istriane: suo padre fu costretto a sfollare da quelle terre durante le repressioni titine. Per questo il celebre violinista è stato invitato a testimoniare con la sua musica nell’Aula del Senato in occasione del Giorno del Ricordo, tenendo un commovente concerto davanti alle massime autorità dello Stato.

Leggi l'intervista al maestro Uto Ughi, di Roberto Codazzi, sul giornale di venerdì 14 febbraio

E venerdì mattina dalle 9 alle 10.30, presso l’aula magna dell’Itis Torriani si terrà un’iniziativa sul Giorno del Ricordo rivolta agli studenti. Interverranno Costantino Di Sante, direttore dell’Istituto di Storia contemporanea di Pesaro-Urbino, autore di numerosi saggi dedicati al tema dell’esodo e delle foibe, Fiore Filippaz, testimone del Centro Profughi di Padriciano (Trieste), Mario Ive, presidente dell’associazione nazionale esuli Giuliano Dalmati, l’assessore alle politiche educative del Comune Jane Alquati. L’incontro sarà replicato a Crema in sala Alessandrini alle 11,15, vi parteciperà il sindaco Stefania Bonaldi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

13 Febbraio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000