il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


MUSICA

Superio, miglior band dell'anno: pronto il contratto con la Universal

Importante riconoscimento anche per Giuliètte

Superio, miglior band dell'anno: pronto il contratto con la Universal

La band dei Superio

CREMONA - Trionfo cremonese al Tour Music Fest 2013: i Superio sono stati nominati «miglior band dell’anno» e si sono guadagnati un contratto discografico con Universal, mentre Giuliètte - alias Giulia Dagani - ha conquistato il riconoscimento di Alfa Music che consiste nella produzione di un singolo. Un doppio successo semplicemente strepitoso. Perché al più grande festival europeo dedicato alla musica emergente hanno partecipato migliaia di progetti e — soprattutto — perché gli ‘allori’ attribuiti alle giovani leve della musica cremonese sono davvero importanti. Di quelli in grado di far svoltare una carriera.

Il verdetto è arrivato giovedì notte sul Palco del mitico Piper di Roma, al termine di una vera e propria maratona live che ha coinvolto gli artisti finalisti ed una folta schiera di guest. A suggellare il prestigio della vittoria, la presenza in giuria di un mostro sacro come Mogol e di un’eminenza grigia dello scouting come Fausto Donato (capo area della Universal).

Per i Superio di Lorenzo Biagiarelli (voce e basso), Giacomo Ruggeri (chitarra) e Tommaso Ruggeri (batteria) è stata apoteosi: il trio — che ha mosso i primi passi nella musica attorno all’oratorio di Borgo Loreto, una decina di anni fa — non solo ha dominato la categoria d’appartenenza (‘original bands’), ma si è portato a casa il premio più ambito tra quelli in palio. Il disco d’esordio, infatti, verrà promosso e distribuito da un autentico colosso della discografia come Universal.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

15 Novembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000