il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA - MUSICA

Superio e Giuliètte
nel best of d'Europa

I due progetti finalisti al Tour Music Fest

Superio e Giuliètte
nel best of d'Europa

Giuliètte e i Superio

di Riccardo Maruti 

CREMONA — Doppia presenza cremonese nel roster dei finalisti del Tour Music Fest: Superio nella categoria ‘original band’ e Giuliètte (alias Giulia Dagani) nella sezione ‘cantautori’ sono stati selezionati per l’atto conclusivo del più grande festival europeo dedicato alla musica emergente. Una convocazione di prestigio assoluto. Sia per il respiro continentale della rassegna (a cui hanno partecipato migliaia di progetti musicali), sia per lo spessore dei premi in palio: quelli più ambiti sono un contratto per la pubblicazione di un disco distribuito da Universal e un live tour di cinque tappe nelle principali città d’Europa. Insomma: un vero e proprio trampolino di lancio per lasciarsi (forse definitivamente) alle spalle l’underground.  Gli artisti di casa nostra hanno conquistato la finalissima grazie alle performance offerte sul palco del club Rock Incontro di Roma. Il 14 novembre torneranno nella capitale per l’esibizione decisiva, stavolta sotto i riflettori del mitico Piper, tempio della musica che negli ultimi cinquant’anni ha ospitato i concerti di Pink Floyd, Nirvana, Jimi Hendrix, Genesis, David Bowie, Lucio Battisti, Jovanotti... La giuria — di cui farà parte anche Mogol — valuterà in tutto quindici act. I Superio di Lorenzo Biagiarelli, Giacomo Ruggeri e Tommaso Ruggeri presenteranno il brano inedito La conquista del Vietnam (che farà parte del nuovo album in uscita a dicembre): una canzone rockeggiante che, con tre voci armonizzate, racconta la spregiudicatezza dei vent’anni per dire che le buone maniere non servono se si vuole vivere con pienezza. Giulia Dagani, invece, interpreterà Io vivo di te, pezzo pop-disco dalle sonorità internazionali dedicato alla musica stessa e lanciato da un video frutto della collaborazione di Giuliètte con il regista cremonese Luca ‘Bazooka’ Catullo. Il verdetto del Tour Music Fest vale davvero un volo verso il successo. E Cremona ha addirittura due chance per sognare: Superio e Giuliètte potranno vedere il proprio nome su un disco distribuito ovunque oppure calcare i palchi di luoghi sacri come la O2 Arena di Londra. Sperare nella ‘doppietta’ è lecito. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

04 Novembre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000