il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


MONDOMUSICA

Il coro del papa in concerto nel duomo di Cremona

La Cappella Pontificia 'Sistina' si esibirà per la prima volta in cattedrale sabato 1 ottobre alle ore 21

Il coro del papa in concerto a Cremona

La Cappella Pontificia 'Sistina' si esibirà in cattedrale sabato 1 ottobre

CREMONA - Davvero si prospetta come l'evento musicale dell'anno la "visita" della Cappella Musicale Pontificia "Sistina" a Cremona. Per la prima volta, infatti, il prestigiosissimo coro del Papa sarà nella nostra città. Si tratta non solo del più antico coro del mondo, le cui origini risalgono ai primi secoli del Cristianesimo (V-VI secolo), ma un coro che negli ultimi anni ha rinverdito in modo egregio una così nobile tradizione: basti pensare che l'etichetta discografica "Deutsche Grammophon" ha da poco commissionato al coro l'incisione di due CD, il secondo dei quali sarà presentato a Roma, nella Cappella Sistina, il prossimo 7 ottobre. Ma ciò che rende veramente singolare la presenza cremonese della "Sistina" è il fatto che attorno al concerto sono stati organizzati altri eventi estremamente interessanti per la loro varietà e la loro caratura. Innanzitutto, sabato 1 ottobre, al mattino, vi sarà a Cremona Musica International Exhibitions, a CremonaFiere, un Convegno internazionale, il VII Seminario Internazionale sulla musica liturgica, che quest'anno avrà per tema "L'ecumenismo nella musica sacra". Saranno presenti il direttore della Cappella Sistina, mons. Palombella; mons. Arthur Roche, segretario della Congregazione per il Culto Divino della Città del Vaticano; il M.° James O'Donnell, direttore del coro dell'Abbazia di Westminster (Londra) e il M.° Matthias Grunert, direttore del coro della Frauenkirche di Dresda. Dunque, cattolici, anglicani e luterani a confronto sulla musica sacra, sviluppando un tema - quello dell'ecumenismo - che in questa "variante" della musica liturgica è stato promosso dal papa stesso. In questi ultimi anni, infatti, il coro della Cappella Sistina, su invito del papa, si è reso protagonista di scambi musicali ed ecumenici con gli anglicani, i luterani, gli ortodossi e la chiesa cinese. Alla sera, in Cattedrale, si svolgerà l'attesissimo concerto, nel quale il coro diretto da mons. Palombella eseguirà musiche della tradizione polifonica romana, da Palestrina a Orlando di Lasso, Felice Anerio e Gregorio Allegri (con il famoso Miserere). Nell'occasione saranno disponibili i CD registrati dalla Cappella Sistina con la Deutesche Grammophon. Di non minore interesse è la giornata successiva. Due altre attività si svolgeranno nella chiesa cittadina di S. Agostino: dalle 14.30 alle 16.30 ci sarà una Masterclass per tutti i cantori, direttori e cori locali: una sorta di raduno delle scholae cantorum (con libera partecipazione, senza iscrizione) nel quale l'Ensemble Vocale della Cappella Sistina (i 12 cantori solisti) mostreranno come lavorano nelle prove, dagli esercizi vocali all'interpretazione della polifonia, chiedendo però la partecipazione dei cantori presenti alternandosi nell'esecuzione della messa gregoriana "De angelis". Tutto questo servirà per l'appuntamento successivo - e conclusivo - ossia la celebrazione della S. Messa, sempre a S. Agostino, alle ore 17. Una "due giorni" che si annuncia memorabile per Cremona, alla quale sono invitati tutti gli appassionati, i cantori, le scholae cantorum e i direttori di coro. L'organizzazione complessiva - in collaborazione con Cremona Fiere / Cremona Musica International Exhibitions - è a cura di don Giuseppe Ferri e Marco Ruggeri.

30 Settembre 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000