il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


FESTIVAL ACQUEDOTTE

Il tango secondo Ute Lemper

La cantante si esibirà martedì 2 agosto a Palazzo Trecchi di Cremona nell'ambito del'edizione 2016 della rassegna

Il tango secondo Ute Lemper

Ute Lemper canterà a Cremona martedì 2 agosto

CREMONA - La magnifica voce di Ute Lemper arriva martedì 2 agosto a Cremona con il suo omaggio ai tanghi di tutto il mondo: dall'Argentina a New York, passando per Londra e Berlino. Il concerto, quarto appuntamento del Festival AcqueDotte, è in programma alle 21.30 a Palazzo Trecchi. Personaggio straordinariamente versatile – ballerina, attrice di teatro e di cinema, oltre che cantante –, Ute Lemper è stata universalmente applaudita per le interpretazioni delle Canzoni del Cabaret di Berlino, delle opere di Kurt Weill, della canzone francese e per le sue performances a Broadway e nel West End di Londra. Ora si misura con un concerto spettacolo che è una sorta di 'Best of Ute Lemper', perché tocca i vari capitoli musicali del suo repertorio, lasciando comunque spazio aperto all’improvvisazione e ad alti momenti di virtuosismo. È inoltre un’occasione per celebrare le fonti d’ispirazione dell’artista e giocare con le influenze del jazz e della musica etnica. Ma Ute Lemper rende anche omaggio al tema del festival - l'acqua - proponendo come pezzo di copertina una poetica e visionaria canzone scritta per lei da Nick Cave, Little Water Song, presa a prestito anche dal regista John Turturro per la colonna sonora del film Romance & Cigarettes, dove la splendida Kate Winslet nuota sott'acqua per tutta la durata del pezzo. E non mancheranno altri brani di ispirazione 'acquatica'. Del resto il tango può essere definito senza dubbio una "musica d'acqua": nato sul Rio della Plata, al confine tra Argentina e Uruguay, raccogliendo gli umori e le atmosfere di un crogiolo di genti e culture, si è poi sviluppato nei locali fumosi del porto di Buenos Aires, per poi diffondersi in tutto il mondo. Accompagnata da Vana Gierig (pianoforte, Fender Rhodes) e Romain Lecuyer (contrabbasso), Ute Lemper renderà omaggio a questo affascinante e straordinario linguaggio espressivo con un recital incentrato su una selezione di tanghi da tutto il mondo, cantati in spagnolo, portoghese, francese, tedesco e inglese. Il viaggio inizia a Berlino, là dove ha origine il repertorio di Ute, con Brecht, Weill e le canzoni del cabaret berlinese, per poi attraversare l'oceano e sbarcare al 'nuevo tango' di Piazzolla, quindi a New York, la città in cui Ute vive da 20 anni, e va alla scoperta degli spiriti del jazz.

26 Luglio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000