il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Anche gli Sugarpie & The Candymen al concerto di Natale su Raidue

Il gruppo del chitarrista cremonese Jacopo Delfini il 24 sera sarà tra i protagonisti della serata live condotta da Max Giusti

Anche gli Sugarpie & The Candymen al concerto di Natale su Raidue

Jacopo Delfini

CREMONA – Negli ultimi mesi il loro swing-prog ha spopolato in mezza Europa incassando persino i complimenti di una leggenda vivente della musica come Brian May: gli Sugarpie & The Candymen del chitarrista cremonese Jacopo Delfini mercoledì 24 dicembre saranno tra i protagonisti della ventiduesima edizione del Concerto di Natale, trasmesso in prima serata su Raidue e, in contemporanea, su RTL 102.5.

La band condividerà il palco dell’Auditorium Conciliazione di Roma con il mostro sacro Patti Smith e altre star internazionali fra cui Bob Sinclair e Imany, oltre a 'big' della musica italiana come Dolcenera, Alessandra Amoroso e la 'prezzemolina' Suor Cristina.

La convocazione nel cast delle 'stelle di Natale' per la tradizionale serata live della Vigilia – condotta quest'anno da Max Giusti – è la consacrazione di un folgorante percorso artistico scandito a tempo di swing; domani sera il gruppo eseguirà, tra gli altri, due brani natalizi autografi dal titolo Waiting for Santa e Let's Christmas together: di quest'ultimo è stato realizzato anche un videoclip (visibile su Youtube) che è consigliabile mettere in loop al momento di scartare i regali..

Fra giocoso revival retro-futurista e raffinati arrangiamenti in chiave progressive, la band ha saputo trovare una cifra musicale personalissima, 'certificata' pure dalla qualificazione tra i 60 semifinalisti dell'edizione 2015 di Sanremo Giovani. E a breve, a sigillare il periodo d'oro, Miss 'Sugarpie' Georgia Ciavatta e i suoi Candymen Jacopo Delfini (chitarra gipsy e voce), Renato Podestà (chitarra e voce), Claudio Ottaviano (contrabbasso) e Roberto Lupo (batteria) daranno alle stampe il loro terzo disco, intitolato Waiting for the one.

"Negli ultimi tempi il progetto ha conquistato numerosi consensi – spiega Delfini –: anzitutto abbiamo collezionato una gran quantità di date fra club di prestigio e importanti rassegne di settore, tra cui il Sabanci Off Town e l'Ascona Jazz Festival; proprio in occasione del nostro concerto in terra svizzera (un originale tributo a Beatles e Louis Armstrong, ndr) siamo entrati in contatto con Renzo Arbore, che, dopo averci visti in azione, ci ha voluto come live band per la sua festa di compleanno e, quindi, ci ha reso parte del suo entourage". Fra i vari estimatori illustri 'catturati' dagli swingers di casa nostra c'è anche il chitarrista dei Queen: "Abbiamo postato on line una nostra cover di Bohemian Rhapsody – racconta Jacopo – e, qualche tempo dopo, via Facebook, abbiamo ricevuto le congratulazioni di Brian May in persona! Superata l'incredulità iniziale, ho verificato che non si trattasse di un fake (sorride, ndr)... E per me l'emozione è stata doppia: da chitarrista, May è il mio mito personale fin da quando ero bambino".

23 Dicembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000