il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


DOMENICHE IN JAZZ

Tributo a Komeda il soundtracker di Polansky

Gli Ingenui Perversi in scena il 23 novembre all’Osteria del Quinto alle 21.30 con ingresso gratuito

Tributo a Komeda il soundtracker di Polansky

CREMONA - “Peregrinazioni jazz intorno alla musica di Krzysztof Komeda, soundtracker preferito del grandissimo regista cinematografico Roman Polansky”: così si presentano gli Ingenui Perversi, quartetto in scena domenica sera 23 novembre (ore 21.30, ingresso gratuito) all’Osteria del Quinto nella frazione di Picenengo. Il progetto ideato da Alessandro Dell'Anna, tenorsassofonista e arrangiatore, comprende in line-up anche Fabio Gorlier (pianoforte), Marco Piccirillo (contrabbasso) e Donato Stolfi (batteria): il moniker è mutuato dal film Ingenui e perversi di Andrzej Wajda (uscito nel 1960) in cui compaiono proprio sia Polanski che Komeda.

 

Tra teatro dell’assurdo e thriller psicologico, il cinema di Polansky ci ha abituato dagli Anni '60 ad oggi ad apprezzare quella buona dose di aleatorietà e inquietudine che i rapporti umani possono contenere. Nessuno meglio di Krzysztof Komeda, compositore polacco coetaneo del regista, ma tragicamente scomparso neppure quarantenne, ha saputo contribuire alla costruzione delle sue surreali atmosfere filmiche. Ma Komeda è stato anche jazzista di incredibile talento, che in dieci anni (dal 1957 al 1967) ha interpretato in maniera del tutto personale il passaggio epocale dall’hard-bop al free jazz, uscendo dalle cantine della Cracovia sovietica, dove il jazz non era giudicato abbastanza militante (curiosamente all’opposto di quanto accadeva negli USA), per proiettarsi dapprima in Europa e poi oltre. Il quartetto Ingenui perversi (dal titolo del primo lungometraggio da lui musicato, film di Wajda proprio sul jazz nelle cantine polacche sovietiche) traccia un percorso non troppo lineare tra l’hard-bop di Knife in the Water, le assurdità kafkiano-sataniche di Cul-de-sac e Rosemary’s baby e l’approdo free del capolavoro discografico di Komeda, Astigmatic.

 

All’indirizzo https://soundcloud.com/ingenui-perversi/sets/komedasmaples è possibile avere un assaggio della musica degli Ingenui perversi.

 

La data fa parte della rassegna “Domeniche in jazz” che l’osteria del Quinto dedica interamente – fra concerti di stampo classico e live d'avantgarde – al meglio della scena jazzy italiana. L'appuntamento è ogni domenica dalle 21.30 (con ingresso dempre gratuito) in via Frà Gherardo da Cremona, 6. Chi volesse prenotare un posto a sedere, può chiamare lo 0372-27454.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

21 Novembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000