il network

Venerdì 21 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. LA STORIA

Cosetta e la sua 'rivincita' con la fotografia

La passione che cambia la vita: da 'casalinga disperata' ad autrice di scatti suggestivi che tutti vogliono

Cosetta

La fotografa cremonese Cosetta Frosi

CREMONA -  Un matrimonio finito, una figlia da crescere, i conti a fine mese da far quadrare, quindici anni della sua vita passati chiusa in casa. «Facevo gli orli, le marmellate, le peperonate e la sera tiravo giù le ricette. Una ‘casalinga disperata’. Se ci penso, una cosa tristissima». Ma da due anni Cosetta Frosi in casa ci sta quanto basta: sempre in giro a scattare, da autodidatta, fotografie così suggestive che in tanti gliele cercano e lei le regala. Come gli scatti realizzati per l’associazione Aida contro la violenza di genere. O quelli fatti in occasione del progetto VivaVittoria: la raccolta fondi ricavata dalla vendita delle coperte realizzate dalle signore, a sostegno di ‘Casa Aida’, la struttura che accoglierà le donne vittime di violenza e maltrattamenti.

12 Marzo 2017