il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Marco Spadari ha vinto il concorso 'I Love Pazienza' di fumetto

Il premio intitolato a Floriano Soldi andato a Miryam Di Capo

Marco Spadari ha vinto il concorso 'I Love Pazienza' di fumetto

CREMONA - Una ventina di aspiranti o conclamati fumettisti cremonesi hanno partecipato al concorso nazionale 'I Love Pazienza!'. Nella penultima giornata di apertura della mostra in Santa Maria della Pietà, 'I Love Fumetti' che festeggia l’anniversario della nascita del Centro Fumetti Andrea Pazienza, si sono svolte le premiazioni.

 

A fare gli onori di casa è stato <CF103>Michele Ginevra</CF> soddisfatto dell’esito del concorso <CF102>I Love Pazienza </CF>e degli elaborati pervenuti, diciannove per un totale di venti artisti. <CF103>Jane Alquati</CF>, assessore alle Politiche Educative Giovanili del Comune, ha lodato l’impegno del centro e lo spirito del concorso volto a far crescere i talenti, anche locali. E proprio facendo riferimento agli esordienti e all’amore che Floriano Soldi aveva per i ragazzi che sapevano gettarsi nelle cose con passione è intervenuta <CF103>Sabrina Soldi Maianti</CF> nel premiare la giovanissima <CF103>Miryam Di Capo</CF> di soli quindici anni che ha concluso con abilità <CF102>La Storia di Astarte</CF>, lasciata incompleta da Andrea Pazienza. A sostenere il concorso è stato l’Avis, ieri rappresentato dalla vicepresidente <CF103>Andreina Bodini</CF>. Il concorso ha visto trionfare <CF103>Marco Spadari </CF>con l’opera <CF102>La storia del mondo in una pagina</CF> che si è presentato col figlio in braccio, il secondo posto è andato <CF103>Roberta Sacchi</CF> con <CF102>La Cattura</CF>, seguita da <CF103>Marco Cantoni</CF> con la tavola <CF102>I love Paz</CF>. Al quarto posto si è posizionata <CF103>Patrizia Sacchi</CF>, seguita da <CF103>Primo Mainardi, Mauro Montanari</CF> e <CF103>Andrea Manfredini</CF>. Ma al di là di chi è salito sul podio, a tutti i venti disegnatori che hanno partecipato al concorso sono stati consegnati gli attestati, un modo per riconoscere in maniera sincera — ha spiegato il vicepresidente del <CF102>Centro Fumetti Andrea Pazienza</CF> — l’impegno e la qualità dei lavori prodotti. Quest’anno infatti il concorso — dedicato all’opera e alla figura di <CF103>Andrea Pazienza</CF> — ha coinvolto non solo gli esordienti, ma i disegnatori tutti. «La qualità degli elaborati che la giuria si è trovata a giudicare è stata altissima — ha spiegato Michele Ginevra —. Ne è un esempio il punteggio che si è diversificato per pochi punti, un segnale di una maturità di cui siamo contenti e oprgogliosi. Invitiamo i ragazzi a non perderci di vista per coltivare insieme la medesima passione».
A fare gli onori di casa è stato Michele Ginevra soddisfatto dell’esito del concorso e degli elaborati pervenuti, diciannove per un totale di venti artisti. Jane Alquati, assessore alle Politiche Educative Giovanili del Comune, ha lodato l’impegno del centro e lo spirito del concorso volto a far crescere i talenti, anche locali. E proprio facendo riferimento agli esordienti e all’amore che Floriano Soldi aveva per i ragazzi che sapevano gettarsi nelle cose con passione è intervenuta Sabrina Soldi Maianti nel premiare la giovanissima Miryam Di Capo di soli quindici anni che ha concluso con abilità La Storia di Astarte, lasciata incompleta da Andrea Pazienza. A sostenere il concorso è stato l’Avis, ieri rappresentato dalla vicepresidente Andreina Bodini. Il concorso ha visto trionfare Marco Spadari con l’opera 'La storia del mondo in una pagina'.
Approfondimento sull'edizione cartacea in edicola domenica 27 ottobre 2013.

26 Ottobre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000