il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


FIERA, 69ESIMA EDIZIONE

Zootecnia e agricoltura si incontrano a Cremona

Taglio del nastro, la kermesse internazionale prosegue fino a sabato 25 ottobre

Zootecnia e agricoltura si incontrano a Cremona

Il taglio del nastro

CREMONA - E' partita la 69esima edizione della Fiera Internazionale del Bovino da Latte, da quest’anno ribattezzata ‘Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona’. Alle 10.30 di mercoledì 22 ottobre, dopo un'ora e mezza dall'apertura dei cancelli al pubblico, la kermesse ha preso ufficialmente il via con la cerimonia del taglio del nastro. Presente l’assessore regionale all’agricoltura Gianni Fava.

NEWS, FOTO E VIDEO DALLA FIERA

La Fiera 2014 introduce anche l’innovazione per molti aspetti storica del cambio di data: non più dal giovedì alla domenica, ma dal mercoledì al sabato; con l’intento dichiarato di rispondere con sempre maggior efficacia alle esigenze degli operatori professionali, che costituiscono ovviamente il target principale della rassegna. I numeri delle Fiere (all’Internazionale del Bovino da Latte si affiancano Rassegna suinicola, International Poultry Forum ed ExpoCaesaria) ne confermano ancora una volta la consolidata leadership internazionale: 848 marchi presenti, 400 capi bovini in mostra, l’organizzazione di 53 fra convegni e seminari con la partecipazione di oltre 200 relatori; e l’attesa di un numero di visitatori in linea con il risultato dello scorso anno (81.720 i biglietti staccati ai cancelli di CremonaFiere). Cresce anche la dimensione internazionale, sulla quale si impegna a fondo e da anni l’ente guidato dal presidente Antonio Piva e diretto da Massimo Bianchedi. In questa prospettiva, nuovi risultati arrivano grazie alla sempre più stretta collaborazione tra CremonaFiere ed Ice. La rassegna che oggi si presenta ai nastri di partenza vedrà infatti per la prima volta a Cremona le ‘giornate-Paese’ dedicate a Serbia e Croazia, ed una presenza irlandese ai massimi livelli. Sono anche state organizzate undici delegazioni ufficiali, provenienti dall’Argentina (con il ministro dell’agricoltura), e da Russia, Ucraina, Serbia, Finlandia, Irlanda, Egitto, Tunisia e Maghreb, Uzbekistan, Cipro e Libano.

Tra i nomi di spicco attesi a CremonaFiere vi sono, tra gli altri, il ministro per le politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina, con il sottosegretario Giuseppe Castiglione ed il capo della segreteria Angelo Zucchi Paolo De Castro, relatore permanente per l’Expo della Commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento Europeo.

22 Ottobre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000