il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Fiera del Bovino 2013, il gotha della zootecnia a Cremona

E' scattata ufficialmente la 68esima edizione

Fiera del Bovino 2013, il gotha della zootecnia a Cremona

Il taglio del nastro della 68esima edizione della Fiera del bovino di Cremona

CREMONA - Si è aperta ufficialmente, con il taglio del nastro, la sessantottesima edizione della Fiera del bovino da latte. La più importante manifestazione del settore a livello internazionale.

TUTTE LE FOTO E I VIDEO DALLA FIERA 

Presenti alla cerimonia di inaugurazione, con il presidente di CremonaFiere e della Libera associazione agricoltori Antonio Piva, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava, il sindaco Oreste Perri, il presidente della Provincia Massimiliano Salini, i consiglieri regionali Carlo Malvezzi e Federico Lena e l’ex assessore Gianni Rossoni.

«Il significato della mia visita è rimarcare l'importanza dell'agricoltura e dell'agroalimentare»: così il presidente della Lombardia, Roberto Maroni, ha spiegato la sua presenza all'inaugurazione della Fiera del bovino. «Sono colpito dalla qualità e dalla qualità dell'esposizione - ha osservato Maroni - che rivelano la grande vitalità di un settore, quello della zootecnia, trainante per la Lombardia e per tutto il Paese». «Il settore primario è trainante - ha aggiunto -, per questo è nostro compito sostenerlo, cosa che abbiamo già fatto con gli anticipi della Pac ai produttori, che abbiamo portato dal 50 al 70 per cento. Adesso dobbiamo fronteggiare i tagli al budget agricolo lombardo che arrivano dalla Legge di stabilità e dalla programmazione europea 2014/2020 che favorisce le coltivazioni estensive rispetto a quelle intensive come la nostra». Una partita di cui si sta occupando l'assessore all'Agricoltura Gianni Fava, che Maroni ha assicurato essere molto competente. «Perciò - ha concluso il presidente - mi sento di dire che il sostegno all'agricoltura è garantito».

In questa edizione, dal taglio sempre più internazionale e con un’area espositiva più ampia del 7,5 per cento rispetto all’anno scorso, sono rappresentati dodici Paesi e più di venti delegazioni estere anche dal Brasile, dal Kazakistan e dall’Ucraina. A Cà dei Somenzi sono presenti 856 marchi, 194 relatori e più di 70 incontri. A questa manifestazione sono collegati anche gli eventi Italpig-Rassegna suinicola di Cremona, Expocasearia; inoltre nella stessa cornice si terranno quest’anno gli Stati generali del Latte, il primo Forum di genetica suina, l’assemblea straordinaria dei suinicoltori italiani, e l’International poultry forum sul settore avicolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO


31 Ottobre 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000