il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


INCHIESTA

Appalti truccati, spuntano 240mila euro della Cremona-Mantova

Favori a professionisti e società da parte dell’ex dg di Infrastrutture Lombarde, Antonio Rognoni, del responsabile dell’Ufficio Gare della società interamente partecipata da Regione Lombardia, Pier Paolo Perez, e da altre persone, arrestate giovedì 20 marzo

Appalti truccati, spuntano 240mila euro della Cremona-Mantova

CREMONA - Ci sono anche 240mila euro relativi per la Cremona-Mantova tra i 224 milioni di euro dei presunti appalti che sarebbero stati truccati a favore di professionisti, in particolare avvocati, e società da parte dell’ex dg di Infrastrutture Lombarde, Antonio Rognoni, del responsabile dell’Ufficio Gare della società interamente partecipata da Regione Lombardia, Pier Paolo Perez, e da altre persone, arrestate giovedì 20 marzo nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Milano che ha azzerato i vertici dell’Ilspa.

È quanto emerge dall’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip di Milano Andrea Ghinetti, su richiesta del procuratore aggiunto Alfredo Robledo e dei pm Antonio D’Alessio e Paola Pirotta. In totale, infatti, dalle carte dell’inchiesta saltano fuori circa 25 appalti che sarebbero stati «turbati» da Rognoni che aveva «al servizio», secondo l’accusa, una vera e propria «cerchia di professionisti», tra cui gli avvocati Carmen Leo, Fabrizio Magrì, Sergio De Sio e Giorgia Romitelli.

Nella gran parte dei casi si tratta di presunti «profitti illeciti» che sarebbero stati ottenuti dagli stessi professionisti per incarichi di consulenza legale o tecnico-amministrativa: come i 525 mila euro per consulenze per le opere stradali Pedemontana, Tangenziale Est Esterna Milano e per il collegamento Brescia-Milano; 2.400.000 euro sempre per consulenze per l’autostrada Brescia-Bergamo-Milano; 1,2 milioni di euro in relazione ad attività di supporto e consulenza per l'Expo 2015; 400mila euro per appalti in vari ospedali; 240mila euro per la direttrice Cremona-Mantova; quasi 1,8 milioni di euro per le bonifiche da amianto di un’area a Pieve Emanuele. Tre milioni di euro, invece, valeva l’appalto di «esecuzione dei lavori» per «nuove sedi» all’Ospedale San Gerardo di Monza. Da 210 milioni di euro, infine, era l’appalto dell’agosto del 2012 per interventi «di potenziamento, ampliamento e ristrutturazione» sempre all’Ospedale di Monza. In questo caso, secondo l’accusa, Rognoni avrebbe «formalmente nominato sè stesso come Presidente della Gara» e altre persone, ora indagate, come «commissari di gara». Gara che sarebbe stata poi pilotata a favore del «raggruppamento di imprese» Rtc «con capogruppo Manutencoop Facility Management spa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

21 Marzo 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000