il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


In sette anni giù del 19 per cento

Università, iscritti in calo

Nel 2006 frequentavano gli atenei provinciali 2.565 persone, oggi sono 2.079

Università, iscritti in calo

Il Politecnico e la Cattolica a Cremona

CREMONA - L’Università ai raggi X. A fornire una disanima di chi frequenta le università cremonesi è l’indagine promossa dall’Ufficio Statistica della Provincia di Cremona. 

«Sono stati analizzati i dati degli studenti iscritti nell’anno accademico 2012-2013 e laureati nell’anno 2012, con il dettaglio del corso di studi frequentato e del comune di provenienza — si legge nelle note metodologiche alla ricerca —. Tra i molti dati, emerge che gli studenti iscritti nell’anno accademico 2012/13 sono complessivamente 2.079, di cui 1.330 maschi e 749 femmine. I corsi più richiesti sono quelli di informatica dell’Università degli studi di Milano, con sede a Crema, (31 per cento), seguiti da quelli di economia e agraria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (18 per cento), da quelli dell’Università degli studi di Brescia (17 per cento), dell’Università degli studi di Pavia (17 per cento) e del Politecnico di Milano (17 per cento)».

Per quanto riguarda la provenienza lo studio mette in evidenza come «dei 2.079 studenti iscritti nelle università della provincia di Cremona, il 42 per cento risiede in provincia di Cremona (883) ed il 58 per cento in altre province (1.196). La maggior parte degli studenti residenti in provincia di Cremona frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore (25 per cento), seguita dall’Università degli studi di Brescia (22 per cento) e dal Politecnico di Milano (21per cento)».

A livello provinciale e nel raffronto degli anni la popolazione universitaria ha subito un calo non da poco e si è passati dai 2.565 studenti del 2006 ai 2.079 di quest’anno. Un calo tendenzialmente generalizzato ma che si mostra più marcato per realtà come Musicologia che è passata dai 521 studenti del 2006 agli attuali 346, un calo dovuto anche all’equiparazione della triennale in musicologia ai percorsi del conservatorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

16 Luglio 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000