il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Arvedi, buon 2012 a dispetto della crisi

Produzione in crescita dell'8 per cento, investimenti per 1,2 miliardi di euro

L'acciaieria Arvedi

CREMONA - Produzione in crescita dell’8%, fatturato in lieve flessione a 2,18 miliardi di euro, utile netto a quota 23 milioni; mentre la posizione finanziaria netta è migliorata di 129 milioni, con un passivo ridotto a 689. Completato il piano di investimenti relativo al periodo 2006/2012, nel quale sono stati impegnati 1,2 miliardi di euro. Così, da ora in avanti l’Acciaieria di Cremona avrà una capacità produttiva globale di 4 milioni di tonnellate annue. Da segnalare anche il margine operativo lordo a quota 180 milioni, e gli ammortamenti a 107. Sono questi gli elementi più significativi che emergono dal bilancio di esercizio e dai dati consolidati al 31 dicembre 2012, approvati dall’assemblea degli azionisti di Finarvedi, riuniti sotto la presidenza di Giovanni Arvedi. Nonostante il persistere della crisi economica e il difficile momento attraversato dal settore, anche lo scorso anno il Gruppo siderurgico cremonese è così riuscito a conseguire risultati positivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

03 Luglio 2013

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2013/07/04 - 08:08

    I fatti positivi dimostrano la grande intelligenza degli operatori del nostro territorio. .La fabbrica è un bene di tutti ,congratula= zioni! Alessandro

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000