il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


Farmacie, 12 commessi in mobilità

Farmacie, 12 commessi in mobilità

Una farmacia comunale di Cremona

CREMONA - I commessi delle farmacie dell’Afm dovranno rassegnarsi alla mobilità. Le trattative per salvare il posto di 12 dei 70 dipendenti circa dell’Azienda farmaceutica sono fallite. L’Afm Cremona è detenuta al 77,22% dal gruppo Admenta, holding italiana del colosso tedesco Celesio, per il 22,78% dal Comune. La voce grossa, come sempre, la fa l’azionista di maggioranza. In questo caso il privato.
Il sindaco Oreste Perri e il suo vice Roberto Nolli si sono visti con Paolo Fiora, presidente Afm, nei giorni scorsi. Dalla riunione è uscito che il consiglio d’amministrazione dell’Afm ha deliberato la mobilità per i 12 commessi. In concreto, questo significa che resteranno in forza all’azienda per un periodo variabile, a seconda dell’età, da 1 a 3 anni, con uno stipendio tagliato. Dopo di che dovranno cercare un altro posto di lavoro. Lunedì è in programma l’assemblea dei soci dell’Afm (vale a dire, Admenta e Comune), ma sembra difficile che, a fronte della volontà dell’uno e il ridotto potere del secondo, i giochi possano riaprirsi.

27 Aprile 2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000