il network

Lunedì 24 Settembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

'Al Via' : bando da 300 milioni per il rilancio economico

Giornata cremonese dell’assessore regionale Parolini per illustrare a imprese ed enti i piani della Regione a sostegno degli investimenti

'Al Via' : bando da 300 milioni per il rilancio economico

CREMONA - "Oggi condividiamo con i protagonisti del tessuto economico ed istituzionale bresciano le nuove iniziative che abbiamo messo in campo, tra cui 'Al Via', il bando piu' importate della legislatura per la crescita delle imprese, una misura straordinaria dal valore di quasi 300 milioni di euro per sostenere investimenti strategici come l'acquisto di macchinari e per la digitalizzazione e lo sviluppo della manifattura 4.0, per interventi su immobili o per finanziare interventi strutturali e di riconversione e rilancio delle aree produttive". Cosi' Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo economico, nel pomeriggio di venerdì 30 giugno  a Cremona per illustrate agli amministratori locali, alle associazioni e agli operatori del territorio le più recenti opportunità di Regione Lombardia a favore del sistema produttivo, a sostegno della ripresa e dell'occupazione.

IMPEGNO REGIONE - "Il nostro obiettivo - ha dichiarato Parolini - èrilanciare in modo sussidiario il sistema produttivo ed accrescere fiducia e competitività in un momento in cui si intravedono segnali di crescita, che vogliamo consolidare dentro un piano complessivo di sostegno all'impresa. A questa misura si aggiungono infatti quelle che abbiamo messo in campo per le startup a vocazione sociale e le imprese cooperative, per il sostegno della filiera dell'edilizia, della moda e del design o, ad esempio, quelle dedicate al sostegno al credito, all'export e alla promozione del sistema fieristico".

MISURA UNICA IN ITALIA - "AL VIA, in particolare, ha caratteristiche uniche, perché - ha spiegato l'assessore - non esiste in Italia un intervento simile cosi' significativo in grado di offrire un mix di finanziamenti agevolati, garanzia gratuita a carico di Regione Lombardia e contributi a fondo perduto a sostegno degli investimenti. Inoltre i contributi derivanti da questa misura possono essere cumulati anche con il superammortamento e l'iperammortamento previsti a livello nazionale per chi investe nell'industria 4.0".

2017, ANNO FAVOREVOLE PER RILANCIO IMPRESE - "Stiamo infatti seguendo da vicino - ha sottolineato l'assessore -, anche in collaborazione con le associazioni di categoria, lo sviluppo del sistema lombardo su Manifattura 4.0, con l'obiettivo di integrare in modo virtuoso i nostri incentivi con gli aspetti di natura fiscale, che sono leva propria dello Stato. Un impegno a tutto campo che fa del 2017 un anno particolarmente favorevole per il rilancio delle nostre imprese, puntando sull'innovazione con una grande attenzione a creare nuovo posto di lavoro".

L'IMPEGNO SU CREMONA - "A oggi, durante il mandato, in provincia di Cremona, - ha ricordato infine Parolini - abbiamo concesso contributi e incentivi per oltre 25 milioni di euro. Un impegno che ha permesso di sviluppare più di 51 milioni di investimenti negli ambiti di commercio, turismo, attività produttive e terziario e che oggi vogliamo rilanciare con queste nuove iniziative".

PROMUOVERE AGGREGAZIONE - "E' inoltre importante intensificare gli sforzi per favorire e promuovere l'aggregazione tra imprese, la contaminazione tra settori differenti, con dimensioni diverse, e la valorizzazione delle filiere di eccellenza quali driver di sviluppo. E' questo, insieme alla creazione di un nuovo ecosistema pubblico piu' amico delle imprese, - ha aggiunto Parolini - un obiettivo che stiamo perseguendo in modo sistematico insieme alle associazioni per accrescere le dimensioni delle aziende e la loro competitività, preservando la particolare realtà produttiva cremonese e lombarda, che e' fatta anche di micro imprese".

01 Luglio 2017