il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Barilla, picchetto dei Cobas blocca i tir per 10 ore

Dalle 3 di notte alle 13 di venerdì 16 giugno: lo stop contro i quattro licenziamenti decisi dalla MPM

Barilla, sciopero dei Cobas blocca i tir per 10 ore

CREMONA - Sciopero e dieci ore di picchetto venerdì 16 giugno davanti alla Barilla di via Ca’ de’ Berenzani, con una decina di tir bloccati a lungo davanti ai cancelli e danni economici pesanti per l’impresa alimentare, del tutto estranea alla vertenza. A promuovere l’iniziativa - che ha preso il via intorno alle 3 di notte per concludersi poco dopo le 13 - una ventina di aderenti ad S.I. Cobas, Sindacato intercategoriale Cobas lavoratori autorganizzati, guidati dal coordinatore provinciale Driss Zemri. La protesta è scattata a fronte del licenziamento senza giusta causa (le motivazioni sarebbero collegate esclusivamente alla volontà di contenere i costi) di quattro dipendenti della MPM di Brignano Gera d’Adda (Bergamo), ditta che si occupa della pulizia degli impianti alla Barilla. «Negli ultimi anni - spiega Zemri - la forza lavoro è stata progressivamente ridimensionata; passando prima da 42 a 27 persone e poi, in seguito ai quattro licenziamenti decisi quindici giorni fa, a 23».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

16 Giugno 2017