il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CONFCOMMERCIO CREMONA

L'Ascom cambia ancora, Principe in pole position

Il 27 le lezioni per il nuovo presidente e la giunta

L'Ascom cambia ancora, Principe in pole position

I vertici di Confcommercio durante la cerimonia di lunedì 13 giugno

CREMONA - Finita la festa, è già il tempo del cambiamento: archiviate le celebrazioni per i settant’anni di vita dell’associazione, e rimarcato l’altro ieri durante la cerimonia al Museo del Violino l’orgoglio per un passato vincente rilanciando in prospettiva il senso di appartenenza, la locale Confcommercio si appresta a rinnovare i suoi vertici. Si va alle elezioni entro il mese. Seguendo un percorso già calendarizzato: lunedì il consiglio direttivo sui bilanci e il 27, dopo la riunione dell’assemblea generale alle 20,30 per l’approvazione dei bilanci, dalle 21,30 il consiglio e il voto per nominare giunta e neo-presidente. Di nuovo alle urne un anno e mezzo dopo il ribaltone del dicembre 2014, quando in un clima di veleni incrociati l’Ascom si lasciò alle spalle non senza traumi il lungo mandato di Claudio Pugnoli scegliendo Fausto Casarin. Sono lui e la sua squadra, adesso, a farsi da parte: eletto allora con 18 voti su 28, aveva annunciato il passo indietro, insieme all’intera giunta, lo scorso aprile. Restano da individuate ‘gli altri’ chiamati a gestire ‘un’associazione diversa’: in pole position resta Vittorio Principe, presidente del Gruppo Assicuratori Cremona che però accetterebbe l’incarico solo in caso di nomina unitaria, e in seconda fila l’attuale vicepresidente, Graziano Bossi, e Federico Corrà, leader di AscomFidi. Solo indiscrezioni. Ma il tempo stringe.

14 Giugno 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000