il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SORESINA

Latteria Soresina imbandisce le tavole mondiali

Aumenta delle vendite all’estero di Grana Padano del 23%, pari a 8,7 milioni di euro, e quelle complessive dei prodotti a marchio del 7% (circa 6 milioni di euro): fatturato di 330 milioni di euro

Latteria Soresina imbandisce le tavole mondiali

La sede della Latteria Soresina

SORESINA - A dispetto delle sanzioni russe e della crisi economica, i prodotti del caseario italiano continuano a conquistare i mercati internazionali e saranno i numeri uno dell'Expo di Milano. Un ruolo di indiscussa leadership hanno i prodotti della Latteria Soresina, Grana Padano e Provolone in testa, che sono diventati i protagonisti delle tavole di mezzo mondo. Da Latteria Soresina, fra le prime aziende del lattiero-caseario, con i suoi 217 soci e 115 anni di storia alle spalle, escono ogni giorno ben 350.000 confezioni. Nel 2014, l’azienda ha aumentato le vendite all’estero di Grana Padano del 23%, pari a 8,7 milioni di euro, e quelle complessive dei prodotti a marchio del 7%, per un valore di circa 6 milioni di euro. Questi risultati hanno consentito al Gruppo di chiudere il 2014 con un fatturato di 330 milioni di euro (+1% sul 2013).

 

Grana Padano, Provolone, Parmigiano Reggiano, burro e latte, di “casa Soresina”, sono diventati i "gioielli" di ogni menu che si rispetti e come tutti i gioielli vanno conservati in cassaforte. Nel caveau della Latteria Soresina (magazzino di stagionatura dei prodotti) è conservato un patrimonio di 130 milioni di euro. In cassaforte c'è il meglio della produzione casearia italiana: forme di Grana Padano per un valore all’ingrosso di 116 milioni di euro, forme di Provolone per un valore all’ingrosso di 4.500.000 di euro e forme di Parmigiano Reggiano per un valore all’ingrosso di 9.500.000. La sconfitta della crisi e l'incremento delle vendite si devono oltre che alla qualità di assoluta eccellenza anche a impianti di auto-produzione di energie rinnovabili che rappresentano una grande forma di risparmio e di rispetto dell'ambiente.

 

Nel 2014 Latteria Soresina ed i suoi soci allevatori, hanno prodotto energie rinnovabili (biogas, cogenerazione e fotovoltaico) pari all’energia necessaria alla autotrazione di 31.150 automobili o alla fornitura di energia elettrica a 44.000 abitazioni. Tutto questo si traduce in un risparmio di CO2 pari all’anidride carbonica prodotta da 14.423 automobili. “Vogliamo nutrire il pianeta in modo creativo e rispettoso. Da agricoltori e allevatori consapevoli, oltre che seminare foraggi ed allevare animali nel massimo confort, vogliamo seminare valori, quelli che fanno veramente la differenza nella vita come in ogni attività”, questo ci evidenzia il presidente, Tiziano Fusar Poli.

 

Se il sistema agroalimentare italiano avesse in proporzione al fatturato, la stessa auto-produzione di Latteria Soresina, si ricaverebbe energia da fonti rinnovabili pari a quella necessaria alla movimentazione di 13 milioni di automobili, cioè più di 1/3 dell’intero parco macchine oggi circolante in Italia. In altre parole sarebbe sufficiente ad alimentare l’energia elettrica necessaria per 38.000.000 di abitazioni, più di quelle esistenti in Italia. La minore emissione di CO2 sarebbe pari all’anidride carbonica prodotta da 6 milioni di automobili. Latteria Soresina rappresenta così un modello virtuoso da imitare.

 

È anche in virtù di queste efficienze che è stato possibile avere risorse per incrementare la produzione ed espandersi. Un'attenzione particolare è data agli investimenti che negli ultimi 10 anni hanno fatto registrare un valore medio di 8,7 milioni di euro l'anno. “Serve molta energia a far girare l’industria manifatturiera – conferma Tiziano Fusar Poli – risparmiare inquinando molto meno, aiuta noi a migliorare i risultati, arricchisce il Paese, sconfigge la crisi e da’ futuro e speranza ai nostri figli”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

23 Marzo 2015

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000