il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


MERCATO DEL LAVORO

Occupazione in provincia, primi segnali positivi

I dati contenuti nel 'Rapporto annuale sul mercato del lavoro' elaborato dalla Provincia di Cremona in collaborazione con l’Università Bicocca di Milano

Occupazione in provincia, primi segnali positivi

CREMONA - E’ quasi pronto il nuovo “Rapporto annuale sul mercato del lavoro” elaborato dalla Provincia di Cremona in collaborazione con l’Università Bicocca di Milano.

Il rapporto si riferisce al 2014 e contiene sia le informazioni derivanti dall’indagine sulle forze di lavoro dell’ISTAT che le analisi condotte sulle comunicazioni obbligatorie (COB) inviate dai datori di lavoro in provincia di Cremona.

Tutte le elaborazioni mostrano lievi segnali positivi.

Il tasso di disoccupazione complessivo è pari al 7,6% a fronte dell’8,5% nel 2013.

Il tasso di disoccupazione giovanile (considerando l’età compresa tra i 18 e i 29 anni per evitare la distorsione legata alla fascia di età impegnata nei percorsi di istruzione e formazione) è pari al 20,5% a fronte del 22,3% nel 2013.

In aumento anche gli occupati passati da 151.000 nel 2013 a 153.000 nel 2014 (mentre le forze lavoro sono passate da 165.000 a 166.000).

Il tasso di occupazione nel 2014 è pari al 64,6% a fronte del 63,3% nel 2013.

Questo andamento non è riscontrato in tutte le province lombarde dove i segnali sono più contrastanti e meno univoci che nel nostro territorio.

Anche le analisi sulle COB portano alle medesime conclusioni: primi, lievi segnali positivi soprattutto rispetto alle proroghe dei rapporti di lavoro che registrano un aumento pari al 31%. Si riscontra, però, un aumento nei contratti a termine rispetto a quelli permanenti.

Certo - osserva il presidente della Provincia Carlo Vezzini - si è ancora lontani dai livelli di occupazione e dai tassi a cui la nostra provincia era abituata nel passato, tuttavia la pur leggera inversione positiva rispetto al 2013 offre motivi di incoraggiamento. Il rapporto completo con molte altre informazioni e con la suddivisione dei dati a livello territoriale verrà reso pubblico in occasione della presentazione che è programmata per il prossimo 19 marzo alle ore 16 presso la Sala del Consiglio Provinciale.

05 Marzo 2015

Commenti all'articolo

  • xxx

    2015/03/05 - 14:02

    balle e poi balle........smettetela di raccontare menzogne e di conseguenza prendere in giro il POPOLO ITALIANO... questi sono solo timidi segnali provvisori...siamo realisti...affinche' questo pseudo governo non abbasserà la pressione fiscale agli Italiani,specialmente alle piccole e medie imprese,artigiani,ecc.ecc. non ce la caviamo più...solamente con le multe alla Russia,imposte dall'europa a questo governo di incapaci,nel Cremonese si sono persi moltissimi posti di lavoro.....come del resto in altre zone d'Italia.......

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000