il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Giornate Europee del Patrimonio: nei musei a prezzo speciale

E Palazzo Grasselli apre i suoi giardini alle famiglie

Giornate Europee del Patrimonio: nei musei a prezzo speciale

Il giardino di Palazzo Grasselli a Cremona

CREMONA - Anche Cremona celebra le Giornate Europee del Patrimonio e lo fa offrendo al pubblico la possibilità di accedere a luoghi in genere chiusi oppure proponendo i musei a prezzo speciale.

L’attenzione è rivolta soprattutto a Palazzo Grasselli, in corso XX settembre, il cui giardino si apre a bambini e famiglie. Per tutti sarà l’occasione di scoprire la bellezza di un palazzo che fino a qualche anno fa era privato e per cui il Comune non ha ancora trovato un’idea di utilizzo compatibile sia con le volontà testamentarie della famiglia Grasselli che ha donato l’edificio all’ente pubblico sia con i prevedibili costi di gestione. Per ora, la manutenzione è stata affidata all’associazione ArcheoCremona, che se ne fa carico a titolo gratuito. Alle 15 Antonia Stradivari animerà la fiaba Lo sapevate che i fiori parlano tra loro? nello splendido giardino, un parco ‘segreto’ che ben si adatta a diventare come un bosco delle favole. Intorno alle 15,30 il soprano Ayaco Aikawa canterà l’Ave Maria Madre del mondo scritta dai compositori cremonesi Isabella Giordano e Giorgio Pastorelli cui seguirà il concerto Piccole canzoni con Isabella Giordano e Giorgio Pastorelli accompagnati dal coro delle giovani voci di Giulia Pastorelli, Giorgia Pagani, Maia Pagani e Serena Catacchio. Esiguiranno canzoni ispirate al giardino e al mondo dei sogni coreografato dai bellissimi origami di Ayako Aikawa che offrirà una dimostrazione di questa affascinante arte.

Per quanto riguarda i musei, invece, l’Archeologico San Lorenzo e l’Ala Ponzone si potranno visitare al prezzo speciale di un euro, mentre le altre collezioni saranno a ingresso libero. Sono in programma anche visite guidate: a Storia naturale alle 11, all’Archeologico alle 14,30, al museo Ala Ponzone alle 15,30, e al museo della Civiltà contadina Il Cambonino Vecchio alle 16. Al Cambonino, alle 17, si terrà un interessante incontro sull’arte delle icone con Vittorio Cozzoli, don Roberto Rota, Giovanni Mammoliti e Rosalinda Grazioli Busseti; l’incontro si chiuderà con una dimostrazione di tecnica pittorica. Al Museo del Violino si potrà entrare pagando il biglietto ridotto, 7 euro anziché 10, per visitare la collezione di strumenti ad arco. Alle 16, pagando solo un euro, si può inoltre assistere all’audizione di Lena Yokoyama che all’auditorium dell’MdV suonerà il Vesuvius 1727.

Il Touring Club aderisce alle Giornate aprendo - nella giornata di domenica 21 settembre - i luoghi che il consolato cremonese ha da tempo ‘adottato’, ovvero la strada basolata romana di via Solferino, che sarà aperta dalle 15 alle 18, e la chiesa di Santa Maria Maddalena di via XI Febbraio che potrà essere visitata sempre domani dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. In entrambi i casi, come del resto avviene ogni settimana almeno durante il periodo estivo o in occasioni speciali, a garantire l’apertura sono i volontari del club.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

19 Settembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000