il network

Sabato 17 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Cultura e turismo, sinergia tra Comune e Camera di commercio

Un accordo per l'organizzazione di grandi eventi quali per esempio le celebrazioni dei 450 anni della nascita di Monteverdi

Cultura e turismo, sinergia Comune e Camera di commercio

Una panoramica del centro di Cremona

CREMONA - Visione unitaria delle linee di sviluppo della valorizzazione del patrimonio culturale, promozione del turismo in momenti particolari e su temi attrattivi del territorio provinciale,  sostegno alla predisposizione e realizzazione di una serie di eventi tra loro coordinati. Queste le finalità alla base della bozza di accordo tra il Comune di Cremona e la Camera di Commercio approvato dalla Giunta su proposta dell'assessore con delega al Turismo Barbara Manfredini. Il Comune di Cremona e la Camera di Commercio collaborano da tempo per la realizzazione di obiettivi comuni legati allo sviluppo della attrattività del turismo, per l'attivazione, la gestione, l'organizzazione delle attività di promozione e dei servizi di accoglienza turistica della città  e del territorio cremonese e la realizzazione di azioni di valorizzazione dell'offerta turistica.

“Lo scopo dell'accordo che andremo a sottoscrivere - spiega l'assessore Barbara Manfredini – è rafforzare e valorizzare al meglio la collaborazione ed il coordinamento per alcuni dei grandi eventi che si tengono quest'anno, quali le Celebrazioni Monteverdiane in occasione dei 450 anni dalla nascita di Claudio Monteverdi, la mostra dedicata all'agenzia Magnum al Museo del Violino, il workshop sul turismo musicale, il progetto Masterclass, il Festival della Mostarda e la Festa del Salame Cremona IGP in collaborazione con il Consorzio del Salame”. 

“Delineando in modo puntuale gli impegni organizzativi del Comune da un lato e della Camera di Commercio dall'altro – conclude l'assessore – non possiamo che migliorare la sinergia ed il coordinamento esistenti a favore dello sviluppo turistico di Cremona e del suo territorio, aspetto sul quale ci stiamo impegnando da tempo anche attraverso la collaborazione con altre città della Lombardia e di altre regioni. Mi riferisco, in particolare, al progetto East Lombardy, al Circuito della Città d'Arte della Pianura Padana, così come all'intesa tra i Comuni della sponda lombarda ed emiliana del Po per gli eventi 'Da Monteverdi a Verdi', solo per citare alcuni esempi”. 

“Le iniziative culturali - dichiara a sua volta il Presidente della Camera di Commercio Gian Domenico Auricchio – rappresentano  per Cremona una risorsa da valorizzare  anche dal punto di vista turistico. Secondo un’indagine commissionata da Unioncamere, l’industria culturale e creativa ha prodotto nel 2015, il 4,7% del valore aggiunto provinciale e occupato circa 7.300 addetti, pari al 5,4% del totale provinciale. Va sottolineata, altresì, la capacità moltiplicativa delle attività culturali e creative: per ogni euro di valore aggiunto prodotto da questo segmento, se ne attivano, mediamente, 1,8 euro nel resto dell’economia. La recente riforma  ha affidato alle Camere compiti di valorizzazione del patrimonio culturale: noi vogliamo attuarli  trovando sinergie con gli enti locali e l’accordo che stipuleremo con il Comune di Cremona ne è un esempio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

26 Maggio 2017