il network

Venerdì 18 Gennaio 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. GIORNO DELLA MEMORIA

Anche in città lo spettacolo “Die Mauer - Il Muro"

Organizzato dai volontari di Intercultura: domenica 27 gennaio ore 21 al Teatro Monteverdi

Anche in città lo spettacolo  “Die Mauer - Il Muro"

CREMONA - Lo spettacolo dei due attori indipendenti Marco Cortesi e Mara Moschini, dopo aver coperto decine di teatri e di scuole italiane, fa tappa anche a Cremona in collaborazione con il centro locale di Intercultura: "Ha tenuto divisa una città e i suoi abitanti per 28 anni provocando la morte di centinaia di persone". Attraverso reali testimonianze frutto di un’inchiesta giornalistica sul campo, lo spettacolo "Die Mauer - Il Muro” porta in scena indimenticabili storie vere di determinazione, coraggio e fede nel nome della libertà e del rispetto dei diritti umani. Una storia, quella del Muro di Berlino, che parla di violenza e dittature, ma allo stesso tempo anche del destino di migliaia di persone che decisero di scavalcare una barriera ingiusta e ignobile per conquistare il diritto di essere semplicemente 'liberi”'

Questi i temi dello spettacolo teatrale “Die Mauer – Il Muro” che sta raccogliendo un enorme successo in tutta Italia. Data unica da non perdere è quella di domenica 27 gennaio, alle ore 21, al Teatro Monteverdi (via Dante 149), organizzata dai volontari dell’Associazione Intercultura di Cremona, con il patrocinio del Comune, in occasione del giorno della memoria, proclamato dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2005 e che ricorre ogni anno il 27 gennaio (http://www.marco-cortesi.com/ spettacolo-il-muro).

Lo spettacolo teatrale racconta testimonianze vere di persone che la presenza del Muro l’hanno vissuta e sofferta. A portare i saluti delle istituzioni, ci sarà il sindaco Gianluca Galimberti. Tra il pubblico, Isaac, lo studente costaricano accolto quest’anno da una famiglia della zona nell’ambito del programma di ospitalità di Intercultura e gli ex borsisti che hanno usufruito dei programmi di Intercultura negli ultimi anni.

Perché portare in scena un tema che per molti appartiene ai libri di storia, nonostante sia così recente? Spiegano gli attori: “Abbiamo deciso di raccontare storie vere di coraggio per rendere le persone più consapevoli e felici”. Lo spettacolo, che sta riscuotendo un grande successo, e che è patrocinato dal Progetto Europeo ATRIUM del Consiglio d’Europa, è capace di correre sul filo delle emozioni e risvegliare le coscienze. Le storie portate sul palco sono infatti storie di uomini e donne che questa storia l’hanno vissuta, hanno pagato con la vita, hanno tentato l’impossibile, che non si sono mai arrese, e alla fine sono riuscite a cambiare il mondo. Persone normali, che di fronte alla domanda “Warum? Perché l’hai fatto?” hanno dato una risposta che nessuno si sarebbe aspettato: “Warum? Fuer einen Traum – Perché? Per un sogno”.

Per maggiori informazioni sullo spettacolo e/o sui programmi di scambio dell’Associazione Intercultura, contattare Paola Cinquetti, presidente del Centro locale di Intercultura di Cremona, al numero 347 7975015 (dalle ore 19 alle ore 21), o scrivere all’indirizzo e-mail: interculturacremona@gmail.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

10 Gennaio 2019