il network

Mercoledì 21 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA. MUSEO DEL VIOLINO

Il Grande Fiume: la mostra fotografica di Quiresi da venerdì 1 giugno

Inaugurazione alle ore 17,30. Un mese dedicato al Po. L'8 giugno la presentazione del libro di Stumpo sulle leggende d’acqua

Il Grande  Fiume:  la mostra di Quiresi da venerdì 1 giugno

Un'immagine di Quiresi dedicata al Po

CREMONA - Mostra, libri, incontri: un mese con il Po al Museo del Violino di piazza Marconi, un’iniziativa culturale che nasce dalla collaborazione di Cremonabooks, il Museo del Violino, l’associazione culturale Eridano, l’Assocanottieri, l’Aics e la famiglia Quiresi.


Si comincia venerdì 1 giugno con l’inaugurazione (ore 17,30) della mostra di fotografie ‘Eridano Bodinco Po: il Grande Fiume raccontato da Ezio Quiresi. Una carrellata di splendidi clic in bianco e nero del maestro del Po e delle sue genti, dei mestieri, dei volti e dei paesaggi dell’area padana.

Il secondo appuntamento è previsto venerdì 8 alle 17,30, nel padiglione Amati. Verrà presentato il libro del giornalista de «La Provincia» Fulvio Stumpo ‘Eridano Bodinco Po, uomini eroi e dei: leggende d’acqua’, con l’introduzione del docente e scrittore Marco Sartori. Il volume racconta, in modo divulgativo e con tantissimi riferimenti locali e cremonesi, gli aspetti mitici del Po seguendo il filo conduttore dei grandi classici greci e latini. L’autore cerca di fissare, prima di tutto, l’‘identità’ del fiume, «Eridano era il Po?» si chiede Stumpo. E per dare una risposta scomoda scrittori, poeti, commediografi e geografi del mondo greco e romano, da Esiodo a Claudiano, passando per Omero e Virgilio. Dopo una rapida disamina dell’origine dei tre nomi del fiume — quello greco (Eridano), celto-ligure (Bodinco) e latino (Padus-Po) — ecco la lunga carrellata di miti e leggende, di personaggi che sul fiume navigano, vivono, muoiono e si trasformano. Sulle sponde si aggira Ercole che fonda Cremona e si ‘incontra’ con Giovanni Baldesio-Zaneen de la bala, Giasone e Medea sulla nave Argo che navigano fino al Continente Celtico (passando per l’Adda?). Tra le acque nuotano le ninfe Esperie, in una grotta dorme Nereo, che rende il fiume ogni giorno diverso. Nel Po infernale il peccatore Tantalo cerca di bere, ma l’acqua si ritira (fiume in secca) o si alza (fiume in piena) scontando così la sua pena eterna. Nell’Eridano cade Fetonte bruciato dal fulmine di Zeus, e dal suo corpo combusto, al contatto con l’acqua, si sprigiona la nebbia, che ‘ancora grava sulla Pianura’. Nel libro c’è spazio anche per la Battaglia dei topi e le rane (la Batracomiomachia, attribuita a Omero, Esiodo e Pigrete) che sull’Eridano combattono come eroi antichi.

Il terzo appuntamento è previsto per venerdì 15 (17,30). Relatore il docente universitario e naturalista (responsabile del Progetto Po del Rotary) Riccardo Groppali. ‘Po: fiume di natura e uomini’ sarà l’argomento dell’esperto. Un’analisi naturalistica e ambientale sul Grande Fiume che racconterà l’ambiente padano in tutte le sue sfaccettature: la fauna, la flora, l’umanità che ha vissuto e vive sulle sue sponde. Groppali farà anche un parallelo ambientale sulle condizioni del Po, di com’era

L'ultimo appuntamento è con le società canottieri. Venerdì 22, alle 17,30, Maurilio Segalini, presidente della Bissolati e di Assocanottieri interverrà su ‘Canottieri: il legame fra il Po e la città’. Un legame consolidato, certificato da ben cinque società rivierasche (sette con le due casalasche) Baldesio, Bissolati, Dopolavoro ferroviario, Flora e Tamoil, che contano più di 15mila iscritti. Le canottieri hanno avuto il merito di mantenere il cordone tra il fiume e la città anche quando questo, soprattutto negli anni ‘70, si era allentato fino quasi a interrompersi. Lo hanno fatto promuovendo lo sport remiero, da competizione, e quello dei grandi raid a remi, ma anche più semplicemente ‘costringendo’ i propri iscritti ‘ad andare al Po’ per un bagno in piscina o una partita a bocce o a carte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

30 Maggio 2018