il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

'Minacciato con la pistola dall'orefice'

L'elettricista si era presentato in negozio per reclamare 250 euro per un lavoro eseguito

'Minacciato con la pistola dall'orefice'

CREMONA - E’ accusato di aver ingiuriato e minacciato, puntandogli una pistola al volto, l’elettricista che l’11 agosto del 2009 si presentò nella sua gioielleria, reclamando 250 euro per un lavoro eseguito, tempo prima, nella sua abitazione. Ma l’orefice non ci sta a passare per quel tipo pericoloso che l’elettricista, parte civile con l’avvocato Simona Bracchi, ha descritto al giudice onorario Cristina Pavarani e al pm onorario Barbara Tagliafierro«Dimostreremo che il mio assistito è stato provocato e che non ha puntato la pistola. A fronte della provocazione, l’ha solo messa sul tavolo», ha anticipato Marco Gamba, il difensore del gioielliere che si difenderà all’udienza del 22 gennaio prossimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

25 Settembre 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000