il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Assalto in banca, tre arrestati
Prima dei colpi guardavano il meteo

La rapina era avvenuta il 21 ottobre scorso alla Bnl di via Ghinaglia, accertata la loro responsabilità in almeno altri tre colpi in Lombardia: il terzetto agiva solo nelle filiali Bnl

Assalto in banca, tre arrestati
Prima dei colpi guardavano il meteo

La rapina alla Bnl (frame dal video diffuso dai carabinieri)

CREMONA - Lo scorso 21 ottobre avevano assaltato la filiale cittadina della Bnl di via Ghinaglia riuscendo a portare via quasi 10mila euro. Ora, tre pregiudicati residenti a Corsico (Milano) sono stati arrestati dai carabinieri di Cremona. Sono accusati di rapina aggravata. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip di Cremona Letizia Platè su richiesta del pm Fabio Saponara.

Il colpo era avvenuto intorno alle 11.30 di un lunedì mattina. Un colpo da professionisti durato una manciata di minuti. Prima il taglierino puntato contro uno dei dipendenti. Pochi secondi per zittire i presenti e arraffare tutto il denaro in cassa. Poi la fuga, a piedi (almeno in un primo tratto), confusi nel via vai della tarda mattinata, fino a raggiungere un'auto parcheggiata poco lontano.

Gli arrestati sono S.M. di 52 anni , A.G.B. di 46 e R.G. di 46. Il terzetto aveva il pallino di verificare le condizioni meteo prima di scegliere la città dove consumare la rapina prediligendo i luoghi dove non era prevista pioggia per una fuga più agevole. Le indagini avviate dopo la rapina sono risultate lunghe e laboriose anche per il fatto che i tre avevano operato con guanti e volto travisato. La svolta è avvenuta il 30 ottobre - pochi giorni dopo la rapina a Cremona - quando le stesse persone venivano tratte in arresto in flagranza nel corso della rapina alla Bnl di Rezzato (Brescia). Decisivo il controllo dei movimenti e l’esame delle telecamere esterne che, pur non permettendo la visualizzazione del volto, hanno consentito di individuare i capi di vestiario indossati (identici a quelli del colpo messo a segno a Rezzato) e alcuni tratti somatici caratteristici nonché la conferma dell’inflessione dialettale campana che avevano lasciato trapelare durante la rapina. La loro specializzazione (agivano solo in filiali Bnl) ha permesso inoltre di accertare le loro responsabilità in almeno altri ter colpi in altri istituti di credito in Lombardia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

09 Settembre 2014

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2014/09/09 - 14:02

    Si accettano scommesse sulla data di scarcerazione:facciamo (esagerando) lunedì 15 settembre????

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000