il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


METEO

Giù le temperature e nuovi temporali

Maltempo atteso tra domenica e lunedì, poi di nuovo stabile

fulmini

CREMONA - “Ancora un duro colpo in arrivo per l’Estate italiana, con rovesci, temporali e deciso calo delle temperature nei prossimi giorni”. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: “Un vortice ciclonico scenderà dal Nord Europa verso l’Italia, raggiungendo le nostre regioni settentrionali nella giornata di domenica, quando sono attesi rovesci e temporali dapprima su Alpi e Prealpi, in estensione anche alle pianure verso sera. Attenzione perché i fenomeni potranno risultare anche di forte intensità, in particolare tra pianura lombardo-veneta, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia dove tra sera e notte saranno possibili locali nubifragi. Primi fenomeni guadagneranno anche Toscana, Umbria e Marche sempre nella notte”.

“Da lunedì il maltempo si sposterà al Centrosud - prosegue l’esperto – con rovesci e temporali in discesa dalle regioni centrali verso quelle meridionali; anche in questo caso saranno possibili fenomeni localmente violenti, accompagnati da grandine o improvvise raffiche di vento. Meno coinvolta la Sicilia, con ancora sole prevalente e fenomeni in arrivo essenzialmente a fine giornata e soprattutto sui versanti tirrenici, dove comunque i temporali potranno risultare intensi; si salva invece la Sardegna con al più qualche fugace fenomeno ad Est. Nel frattempo migliorerà al Nordovest con ampie schiarite in graduale estensione anche alla Toscana, mentre sul Nordest insisteranno nubi e residue piogge, specie al mattino”.

“Le temperature saranno in sensibile calo - aggiunge Ferrara - anche di oltre 8-10°C al Centrosud entro martedì, quando su gran parte della Penisola le massime potrebbero non superare i 25-26°C, salvo qualche punta superiore al Nordovest e all’estremo Sud. Farà a tratti persino freddo sulle Alpi specie di confine, dove nella mattinata di lunedì potrebbe esserci qualche spruzzata di neve fin sotto i 2000 metri”.

“Il tempo rimarrà instabile anche nei giorni successivi - concludono da 3bmeteo.com - perché saremo esposti a fresche correnti nord orientali, mentre l’alta pressione emigrerà sul centro-nord Europa. Avremo così nuove piogge e rovesci sparsi, in particolare lungo tutti i versanti adriatici, al Sud ed a tratti sul Nordest. Le temperature si manterranno anche sotto le medie del periodo specie sulle adriatiche, dove farà particolarmente fresco".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

30 Agosto 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000