il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


PIEVE SAN GIACOMO

Postini in ferie, niente lettere

Da quindici giorni circa non arrivano neanche fatture e bollette

Postini in ferie, niente lettere

La consegna della posta in una foto d'archivio

PIEVE SAN GIACOMO — Cassette della posta perennemente vuote. Più di due settimane senza ricevere una lettera o una bolletta, con la preoccupazione che le fatture possano arrivare a destinazione ormai scadute e con la mora da pagare. Pare infatti che i pievesi dall’inizio di agosto non ricevano più la posta, salvo le raccomandate e i quotidiani. Disagi che stanno scatenando le proteste di decine di abitanti, a cui si unisce quella del sindaco Libero Zini, a dir poco indispettito per il disservizio.

Il problema, stando a quanto riferito dal primo cittadino, si trascina da almeno da quindici giorni e riguarderebbe tutta la popolazione, anche se dall’ufficio stampa di Poste Italiane minimizzano e garantiscono una soluzione entro la settimana. In attesa che il servizio migliori, Zini ha deciso di farsi portavoce del malcontento generale: «Negli ultimi giorni — spiega il primo cittadino — sono stati tanti i cittadini che sono venuti a bussare al mio ufficio per lamentarsi e chiedere spiegazioni. Giustamente vogliono capire come mai, da due settimane, non viene più distribuita la corrispondenza, se non le raccomandate e i quotidiani. Il problema è che la posta importante non è solo quella che arriva per raccomandata. Il disservizio è coinciso con le ferie della portalettere titolare, che evidentemente non è stata rimpiazzata in modo adeguato. Tra l’altro pare non sia ancora rientrata, quindi non è chiaro per quanto ancora dovremo sopportare questa situazione. Posso capire la necessità di Poste Italiane di risparmiare però sono convinto che non si debba incidere negativamente sulla qualità del servizio».

L’ufficio stampa di Poste Italiane, contattato in seguito alle protesta, getta acqua sul fuoco e cerca di rassicurare l’utenza: «Con riferimento alla segnalazione di presunte criticità — si legge in una nota — Poste Italiane desidera rassicurare i cittadini sulla sostanziale regolarità del servizio. Attualmente si registra una piccola giacenza, che verrà azzerata entro la fine della settimana. Poste Italiane si scusa per gli eventuali disagi arrecati alla cittadinanza».

19 Agosto 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000