il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


SONCINO

Bimbo di 11 anni e un adulto rischiano di affogare nell'Oglio

Tragedia evitata per un soffio: in questi giorni l'acqua è molto fredda e la corrente particolarmente forte

Bimbo di 11 anni e un adulto rischiano di affogare nell'Oglio

Soccorritori a Soncino per il bimbo di 11 anni che ha rischiato di annegare

SONCINO - Due cittadini stranieri, residenti nel bresciano, un bambino di 11 anni e un uomo di circa 40 anni, ieri sono stati salvati per miracolo dalle acque in piena dell’Oglio. Si trovavano in due distinti gruppi a trascorrere la bella giornata di sole sul ghiaieto antistante il parco della Pedrera, tra i due ponti del fiume. L’adulto se l’è cavata con un grande spavento mentre per il più piccolo sono intervenuti sul posto il 118 della Croce verde di Castelleone con l’auto medica. Il bambino ha probabilmente ingerito dell’acqua, ma le sue condizioni non sono gravi.

L’uomo, in costume aveva i piedi in acqua quando, con una certa leggerezza, è avanzato verso la corrente del fiume venendo trascinato a valle. Trovandosi nelle immediate vicinanze della riparazione realizzata con massi di pietra dal Magistrato del Po negli anni Settanta, con una residua lucidità è riuscito ad aggrapparsi ai massi prima di essere ripescato da altri bagnanti che avevano assistito alla scena. Nel pomeriggio, verso le 17, stessa scena, ma con protagonista un bambino. Anche in questo secondo caso è risultato determinante il pronto intervento dei bagnanti e dei parenti presenti. Ma sarebbe bastato un attimo perché la forte corrente d’acqua lo inghiottisse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

17 Agosto 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000