il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELVETRO-VILLANOVA

Sconto sulle tasse ai bar senza slot

Castelvetro conferma il taglio del 20% sulla Tari, per Villanova la riduzione nel bilancio 2014

Sconto sulle tasse ai bar senza slot

Slot machine in una foto d'archivio

CASTELVETRO/VILLANOVA — Sconti sulla nuova tassa rifiuti (Tari) per pub, tabaccherie e bar che sceglieranno di togliere le slot machines. Un concreto contributo alla lotta contro la dipendenza dal gioco d’azzardo (ludopatia) arriva dalle amministrazioni comunali di Castelvetro e Villanova: la prima aveva già sperimentato l’agevolazione un anno fa e ora la ripropone visto che erano arrivati alcuni risultati positivi, la seconda ha invece introdotto la nuova riduzione con il bilancio preventivo 2014. 

A Castelvetro lo sconto sarà pari a circa il 20% della bolletta: «Confermiamo in toto la scelta che avevamo preso nel 2013 — spiega l’assessore Massimo Zerbini — e ricordiamo che questa agevolazione non viene applicata direttamente, ma è necessario fare richiesta provando che effettivamente dai locali sono stati tolti i videopoker». Inizialmente la giunta guidata da Luca Quintavalla aveva pensato ad uno sconto solo per quanti avrebbero deciso di togliere le colonnine già posizionate, ma la vecchia Tares è stata sgravata anche ad un locale aperto pochi anni fa e che ha preso fin dall’inizio la decisione di non installare le slot. «Abbiamo ritenuto fosse giusto premiare anche questo tipo di scelta — conclude Zerbini — e cioè quella di non averle mai installate pur potendo farlo. Per il momento sono stati due i bar che hanno beneficiato di questa riduzione». 

A Villanova, invece, durante l’ultimo consiglio comunale il sindaco Romano Freddi ha annunciato che la riduzione consisterà in una diminuzione pari al 20% della superficie totale su cui si calcola la Tari. In linea generale la nuova tassa rifiuti appena deliberata dai due Comuni non prevede aumenti rispetto al 2013, anzi a Castelvetro è diminuita del 5% circa.

In attesa di capire quanti saranno i locali che quest’anno potranno beneficiare dello sconto, consultando il portale web www.senzaslot.it emerge che nella zona della Bassa i bar segnalati perché autori di questa scelta controcorrente sono: bar Tucano del centro commerciale Verbena a Castelvetro (aveva tolto le slot un anno fa), bar Apollo di via Roma a Castelvetro che non le ha mai installate e a Monticelli il circolo Arci Amici del Po. Una nota curiosa: a Caorso, nonostante il Comune sia da tempo capofila di tutte le iniziative contro la ludopatia tanto da essere stato fra gli enti ricevuti a Roma dalla presidentessa della Camera, non vengono segnalati bar slot-free.

31 Luglio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000