il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Una 'Giornata insieme' con il Telesoccorso

Volontari e utenti festeggiano i 25 anni del servizio

Una 'Giornata insieme' con il Telesoccorso

Un momento del pranzo alla canottieri Flora

CREMONA - Il Telesoccorso della Croce Rossa Italiana di Cremona ha festeggiato i suoi primi 25 anni con una 'Giornata insieme' culminata con il pranzo presso la canottieri Flora. La Croce Rossa Italiana di Cremona, sin dal 1990 gestisce il servizio di Telesoccorso sia per il Comune di Cremona sia per altri Comuni del territorio provinciale tramite l’ Azienda Sociale del Cremonese. Questo importante servizio si pone l'obiettivo di rendere possibile la permanenza al domicilio di persone fragili, in particolare anziani soli, ma anche di chi si trova temporaneamente o cronicamente in situazione di disagio, portatori di handicap ed individui affetti da gravi patologie. Il Telesoccorso  
 In questo ambito, per dare una risposta concreta ad una fascia di persone che non sono in grado di utilizzare il telefono,in quanto affette da sordomutismo, da alcuni anni si è data la possibilità di attivare un servizio analogo, il 'Fax Soccorso', che permette di intervenire a sostegno anche di queste persone. Nella società moderna sono molte le persone anziane che vivono sole e il loro numero è in continua crescita ed i familiari sentono sempre più l’esigenza di avere strumenti capaci di monitorare la salute e la sicurezza dei loro cari e di essere informati immediatamente in caso di pericolo. Il sevizio di Telesoccorso risponde a queste richieste svolgendo una funzione di prevenzione rispetto al verificarsi di eventi critici che possono portare alla perdita definitiva di autonomia, garantendo in modo continuativo all'utente e ai suoi familiari non conviventi, l'attivazione immediata di un supporto esterno ovvero di un pronto soccorso in caso di emergenza.
 Questo moderno strumento per l’assistenza remota permette all'utente di attivare, con apposito telecomando la chiamata di soccorso in caso di malore, caduta o altro incidente che richieda un intervento esterno. L'operatore di centrale, con turni di sevizio che coprono le ventiquattrore, valuta il tipo di intervento da attivare (familiari, vicini, ambulanza,..). Periodicamente, personale incaricato effettua anche telefonate di telecontrollo per verificare il funzionamento del dispositivo controllando nel contempo le condizioni degli utenti e recependo eventuali necessità o richieste, nell'ottica di una presa in carico globale della persona utente del servizio (ad oggi gli utenti sono circa 200). 
Un esempio concreto dell’impegno dei volontari che attivamente contribuiscono al funzionamento del Telesoccorso si può esplicitare nel rapporto delle attività svolte nel 2013, riguardante gli utenti di Cremona e dei paesi limitrofi: 
- 23 volontari delle varie Componenti che svolgono l’attività per un totale di circa 4800 ore annue
- 28 comuni usufruiscono del Servizio
- 121 interventi a domicilio per malfunzionamento apparato e/o sostituzione batterie;
- 234 falsi allarmi generati involontariamente dagli utenti e risolti con contatto telefonico;
- 1304 operazioni di telecontrollo per il corretto funzionamento dell’apparecchiatura;
- 58 richieste di soccorso evase positivamente con intervento di vicini/parenti o con attivazione del 118
Da poco tempo - grazie a nuove tecnologie – è possibile attivare il Telesoccorso anche a favore di chi non possiede una linea telefonica fissa, tramite specifico protocollo GSM. In ultima analisi il nostro sforzo è volto a far si che le persone bisognose possano avere: una migliore qualità di vita più sicurezza personale un’assistenza immediata più serenità per la famiglia.

01 Luglio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000