il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

La zuffa tra cani finisce dal giudice di pace

Barboncina 'accusa' meticcio. La padrona: danni per 3.515 euro

La zuffa tra cani finisce dal giudice di pace

Il giudice di pace Daniela Badini

CREMONA - Una zuffa tra cani è finita davanti al giudice di pace, Daniela Badini. Jianeica, padrona della barboncina Nerina, ha promosso una causa civile nei confronti di Maria, lei padrona di Birillo, chiedendole 3.515 euro di risarcimento danni per le ferite riportate dalla sua cagnolina. Mercoledì la sentenza.  

Jianeica sostiene che Nerina, passeggiando per strada, sia stata aggredita da Birillo, lui nel cortile di casa, il quale, azzannandola, l’avrebbe trascinata attraverso le feritoie del cancello, proseguendo l’aggressione. Difesa dal legale Matteo Ferrari, Maria sostiene altro. E cioé che Nerina camminava per strada «senza guinzaglio» e che si sarebbe introdotta liberamente nella sua abitazione, provocando la reazione del suo Birillo. 

Leggi di più La Provincia in edicola lunedì 16 giugno

 

16 Giugno 2014

Commenti all'articolo

  • franco

    2014/06/16 - 17:05

    Se l'è mia stupit en caan quant el vèt 'na cagna el ghe salta in coo per muntala. Birilo invece el l'ha piaada. Morale: l'era propia 'na testa de birilo, insoma en caan cujoon.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000