il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA - VIA PERSICO

L'autovelox fisso non perdona
Centinaia di multe al giorno

Nelle scorse ore automobilista 'immortalato' a 125 chilometri all'ora

L'autovelox fisso non perdona
Centinaia di multe al giorno

L'autovelox di via Persico a Cremona

CREMONA - Tante multe. Molte di più del previsto. In tutte le fasce di velocità e in tutti i momenti della giornata, soprattutto di notte,  quando l’importo delle sanzioni. L'autovelox di via Persico, posizionato in un rettilineo mai monitorato, non perdona.  La portata del nuovo ‘occhio elettronico’ è stata con ogni probabilità sottostimata da parecchi automobilisti, inclusi molti che vi transitano più volte al giorno. Morale: la quantità di verbali che stanno in spedizione dal comando della Municipale è da record: si parla di centinaia di sanzioni.

Il verbale scattato l’altro giorno per l’auto sfrecciata a 120 chilometri orari non è già più un record. Nelle scorse ore, infatti, c’è chi ha fatto peggio: un automobilista ha pigiato sull’acceleratore fino a raggiungere i 125 orari, che significa 75 chilometri all’ora oltre il limite. Per lui si prospetta il ritiro della patente (da sei mesi a un anno) e 821 euro di multa. In quelle stesse condizioni ci sono decine di automobilisti. Insomma, una falcidia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

11 Giugno 2014

Commenti all'articolo

  • Perri

    2014/06/11 - 17:05

    Ma il limite su quel tratto di strada non è di 90km/h?

    Rispondi

  • Antonio

    2014/06/11 - 11:11

    E giusto che chi va troppo veloce paghi le multe, rinpinguano le casse comunali! Io sono contento, così con quei soldi si potranno fare tante belle cose, come istallare autovelox in ogni angolo e incassare sempre più soldi per dare la casa agli extracomunitari, la paghetta ai profughi e lo stipendio ai nullafacenti.

    Rispondi

  • Franco

    2014/06/11 - 11:11

    Buongiorno, con tutto il cuore voglio ringraziare chi ha pensato di posizionare questo dispositivo di controllo della velocità in quel luogo. I risultati stanno a dimostrare quanti potenziali "criminali" percorrono le nostre strade. L'importante è, ora, non dare tregua a chi infrange le regole del buon senso in quel modo ed applicare, senza sconti, le sanzioni previste.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000