il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Perri scrive ad Alfano: 'Immigrati, situazione ingestibile: serve una soluzione in tempi brevi'

Il sindaco ha mantenuto fede a quanto annunciato il 2 giugno e ha inviato la missiva al ministro dell'Interno

Perri scrive ad Alfano: 'Immigrati, situazione ingestibile: serve una soluzione in tempi brevi'

Angelino Alfano

CREMONA - Oreste Perri, come preannunciato lunedì 2 giugno, ha inviato una lettera al ministro dell'Interno, Angelino Alfano, sul tema degli immigrati e dell'accoglienza dei profughi.

Ecco il testo della lettera. "Il tema dell’immigrazione sta assumendo una dimensione preoccupante che rischia di diventare insopportabile per le amministrazioni locali coinvolte. Il Comune di Cremona ha sempre collaborato agli interventi di accoglienza ai profughi, spesso improvvisi, che il Governo, attraverso la locale Prefettura, destinava alla città. Tuttavia, la situazione attuale è difficilmente gestibile, in virtù del fatto che il consistente arrivo di profughi sul territorio sta mettendo a durissima prova la capacita di accoglienza da parte della città. Si ravvisa perciò la necessità di un coordinamento nazionale e l’elaborazione di un programma strutturato, che si avvalga non solo della centralità dello SPRAR, ma anche di coordinamenti regionali, affinché il flusso sia ripartito più equamente sull'intero territorio dello Stato. A tal proposito, il Comune di Cremona ha sollecitato ed ottenuto da Regione Lombardia piena disponibilità ed appoggio nel portare avanti la richiesta di maggior tutela per gli enti locali lombardi coinvolti. Mi è assolutamente noto il dibattito in corso che chiama in causa l’Europa ed il Patto dei Comuni, che anche questa amministrazione ha sottoscritto a livello nazionale con l’ANCI e del quale si è trattato durante la recente Commissione Immigrazione tenutasi a Roma il 16 maggio 2014. Commissione alla quale anche la nostra amministrazione ha partecipato e che tende a considerare l’Italia come un Paese di transito per i profughi. In attesa di veder attuate le ipotesi del Piano sottoscritto, ci preme evidenziare la necessità non più differibile di trovare una soluzione rapida per far fronte ad emergenze che appaiono ormai ingestibili e che, allo stato attuale, stanno creando enormi problemi alla capacità di risposta della città.".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

04 Giugno 2014

Commenti all'articolo

  • Armando

    2014/06/04 - 17:05

    La lettera del Sindaco uscente Perri contiene spunti di approfondimento: il coinvolgimento di più entità nel far fronte ad una emergenza... Ma che tristezza suscita il fatto che questa lettera arrivi ora, ad una manciata di giorni dal ballottaggio, come estremo tentativo di soddisfare la pancia di quei leghisti che, votando di testa loro e non su imposizione del Segretario, potrebbero disertare le urne. Ora mi rivolgo agli altri alleati: ciellini, cattolici di provata fede, non vi rivoltate contro chi usa tali strumenti per fare il pieno? Siete ancora in tempo!!!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000