il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Tempolibero

Blog


FESTA DELLA REPUBBLICA

Immigrazione, Perri sollecita Alfano

Tradizionale sfilata interforze, il prefetto ha dato lettura del messaggio di Napolitano

Immigrazione, Perri sollecita Alfano

La cerimonia dell'alzabandiera

CREMONA - Lunedì 2 giugno Cremona ha celebrato la festa della Repubblica con la tradizionale sfilata in piazza del Comune della formazione interforze preceduta dal complesso bandistico Città di Cremona. Sul palco numerosi sindaci tra cui alcuni neoletti oltre ai rappresentanti delle istituzioni e delle forze armate.

 Il prefetto Paola Picciafuochi ha dato lettura del messaggio del presidente della Repubblica che invita a vigilare perché venga garantita la funzionalità delle pubbliche amministrazioni particolarmente contro i tentativi di infiltrazioni malavistose.

Intervento del sindaco di Cremona, Oreste Perri: “Oggi è la festa della Repubblica Italiana. I padri fondatori hanno voluto fondare il nostro Stato sui valori dell'unità e della solidarietà. Sono principi che come sindaco della città porto avanti con orgoglio e determinazione. In questi giorni la vera sfida riguarda i flussi migratori. Sono centinaia di disperati che per fuggire da situazioni di guerra sbarcano sulle coste italiane, e che da Sud raggiungono in tanti modi le nostre città. Cremona in questi anni ha fatto uno sforzo enorme. Di questo ringrazio tutti coloro che se ne sono fatti carico. Nelle ultime ore è annunciato l'arrivo di decine di altre persone, compresi donne e bambini, ma le nostre strutture di prima accoglienza sono ormai sature. Martedì stesso scriverò una lettera al Ministro degli Interni Angelino Alfano per rappresentagli la situazione e per chiedere che vengano attivati nuovi centri di prima accoglienza in altre città in modo da sgravare la pressione sulla nostra città. Chiederò anche a Roberto Maroni presidente della Regione Lombardia di essere al nostro fianco in questa legittima richiesta. Cremona ha il cuore in mano, ma vogliamo che lo sforzo non sia più solo nostro. Anche questo vuol dire onorare la giornata di oggi“.

 

Mercoledì 4 giugno alle 11 in san Vitale consegna delle onorificenze al merito della Repubblica e delle medaglie ai reduci dai lager. 

02 Giugno 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000