il network

Sabato 03 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Auto si ribalta in via Giordano, paura per sei ragazzi

Uno dei giovani viaggiava nel bagagliaio, ha chiamato i soccorsi e si è dileguato per poi rifarsi vivo alle 9.30 del mattino confermando di essere stato all'interno della vettura al momento dello schianto

Auto si ribalta in via Giordano, paura per sei ragazzi

CREMONA - Se la sono vista brutta cinque ragazzi tra i 19 e i 22 anni, che all'alba di domenica 1 giugno sono stati protagonisti di una paurosa carambola in via Giordano. A bordo della vettura - una citroen Picasso - viaggiava, nel bagagliaio, anche un sesto giovane. E' stato quest'ultimo, l'unico rimasto illeso, ad allertare i soccosi. Quando ha sentito le ambulanze si è dileguato per poi rifarsi vivo alcune ore dopo in ospedale.

Erano circa le 4.30 quando il conducente, per cause ancora da accertare (la dinamica è al vaglio della polizia stradale), ha perso il controllo della vettura che è andata a sbattere contro una colonnina del gas per poi ribaltarsi in mezzo alla strada. Alcuni residenti sono stati svegliati di soprassalto dal violento impatto. I mezzi del 118 (cinque ambulanze e un'automedica) sono arrivati a sirene spiegate insieme ai vigili del fuoco. Nonostante uno scenario iniziale molto preoccupante, nessuno dei giovani - due ragazze di  20 e una di 19 anni e due ragazzi di 19 e 22 anni - è rimasto ferito in modo preoccupante. Quando sono giunti al pronto soccorso hanno raccontato che in auto con loro viaggiava anche una sesta persona. La polizia stradale è tornata in via Giordano, ma non ha trovato nessuno. Il ragazzo, che era nel bagagliaio quando l'auto si è capottata, si è rifatto vivo alle 9.30 in ospedale, confermando di essere a bordo e raccontanto di essersi allontanato, dopo aver chiamato i soccorsi, perché spaventato.

Le operazioni di soccorso e messa in sicurezza di via Giordano - soprattutto a causa della centralina del gas compromessa - hanno richiesto tre ore, periodo in cui la strada è rimasta bloccata. Non solo, a scopo cautelativo, molti residenti sono stati fatti uscire dalle proprie abitazioni e hanno potuto rientrare soltanto alle prime ore del mattino

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

01 Giugno 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000