il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il Boschetto di nuovo nel mirino dei ladri

Il presidente del comitato di quartiere rincara la dose: l'isola ecologica è una discarica

Il Boschetto di nuovo nel mirino dei ladri

CREMONA - Riprendono quota, al Boschetto, i timori e le proteste per le incursioni dei ladri, il degrado di alcune porzioni del quartiere e l’isola ecologica che troppo spesso viene scambiata per una discarica. L’ultima raffica di furti — tre incursioni messe a segno negli ultimi dieci giorni, tutte ai piani bassi di altrettante villette — hanno alimentato la paura di parecchi residenti, soprattutto coloro che ogni giorno lasciano la casa vuota per molte ore. I colpi sono avvenuti nella fascia preferita dai ladri: il tardo pomeriggio. Per entrare nelle villette è bastato raggiungere un balcone a piano terra, sollevare una serranda e rompere il vetro della porta finestra. Sono spariti oggetti di valore e contante.

Già un paio di mesi fa il presidente del comitato di quartiere, Fabrizio Pedroni, ha evidenziato il problema dei furti e ribadito come una risposta efficace possa arrivare da una presenza più puntuale delle forze dell’ordine sul territorio ma anche facendo ricorso a una sorta di volontariato, di controllo del territorio da parte dei cittadini che può dar vita a quella sicurezza partecipata che è uno degli obiettivi indicati dai vertici dei vari corpi.

Il presidente del quartiere aveva anche ipotizzato il coinvolgimento, in funzione di controllo, degli stessi residenti. Di pari passo tiene banco il nodo della viabilità che potrebbe migliorare tramite la realizzazione di una ciclabile sicura, e quella della frequente invasione dei rifiuti in prossimità dei cassonetti dell’immondizia piazzati nei pressi dell’ingresso della Wonder, a poche decine di metri dalla tangenziale. Il punto è che quei cassonetti sono utilizzati più dagli automobilisti in transito che dai residenti. Ecco così che tutto intorno ai cassonetti spuntano cocci di vetro, avanzi di lavorazioni edili, pezzi di ferro e plastica, cibo in decomposizione.

28 Maggio 2014

Commenti all'articolo

  • They

    2014/05/29 - 07:07

    Ma che ronde di cittadini, basta mandare a casa loro tutti i delinquenti stranieri che scorazzano nel nostro paese e soprattutto non farne arrivare altri.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000