il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Sottopasso di via Persico, i lavori vanno avanti

Gli interventi su quello di via Brescia saranno avviati solo dopo la sua apertura al transito

Sottopasso di via Persico, i lavori vanno avanti

Il passaggio a livello di via Brescia

CREMONA - Procedono i lavori per la realizzazione del sottopasso di via Persico a Cremona. Fra sabato 17 e domenica 18 maggio verrà infatti posato l'impalcato di supporto alla ferrovia. Il cantiere è stato visitato nel pomeriggio di venerdì 16 dall'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, accompagnato dal sindaco di Cremona e dall'assessore comunale alla partita.

'Questo intervento - ha detto l'assessore - e quelli di San Felice (lavori in corso) e di via Brescia (lavori da avviare solo dopo l'apertura al transito di via Persico), consentiranno la definitiva soppressione di 7 passaggi a livello ancora esistenti lungo la tratta nel territorio di Cremona. E' una svolta che, non solo garantisce maggior sicurezza alla tratta, ma rende più regolare il servizio. Regione Lombardia ha puntato molto su questo tipo di intervento, finanziando i lavori con 6.934.284 euro su un totale di 13.035.000'.

'Il completamento di quest'opera - ha aggiunto - è un fatto molto positivo, ma dobbiamo concentrarci anche sull'introduzione di nuovi treni e sullo svecchiamento di quelli circolanti, come abbiamo cominciato a fare, lo scorso 27 marzo, con la consegna di un nuovo Vivalto. Un altro sarà messo in esercizio prossimamente'.

'Sono consapevole che servono interventi infrastrutturali importanti - ha aggiunto - e stiamo cominciando a progettare diverse azioni di raddoppio selettivo lungo la tratta. Regione Lombardia intende procedere in accordo con Rfi e il territorio, così da approvare un programma di interventi prioritari da attuare, man mano che si renderanno disponibili i finanziamenti anche da parte di Rfi'.  

I rappresentanti del Comune hanno invece sottolineato l'importanza del raddoppio di via Mantova sino al casello autostradale e la riqualificazione della rotatoria, intervento che ha eliminato le code lungo questa importante via di accesso alla città, reso possibile grazie ad un finanziamento regionale di 1,5 milioni di euro, su un totale di 3,2.

 

In merito ai ritardi verificatisi nella giornata di giovedì 15, l'assessore ha detto di essersi immediatamente attivato con Trenord, per conoscerne le cause e ha ricordato il Protocollo sottoscritto venerdì 16, che attiva le procedure per la conciliazione paritetica. 'In questo modo - ha sintetizzato - assicuriamo procedure rapide e gratuite affinché si possa dare una risposta chiara ai reclami. E' sicuramente una prima risposta importante'.

16 Maggio 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000