il network

Lunedì 05 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Evade dai domiciliari, sorpreso in piazza e arrestato

L'uomo alla vista dei carabinieri è tornato rapidamente a casa e si è cambiato in tutta fretta per aprire la porta ai militari: il 33enne era finito in manette per la rapina al bocciodromo

Evade dai domiciliari, sorpreso in piazza e arrestato

CREMONA - Doveva scontare un periodo agli arresti domiciliari per rapina, ma è stato sorpreso dai carabinieri in una piazza di Cremona. L'uomo è stato nuovamente arrestato e ha già patteggiato otto mesi, sempre ai domiciliari. Il protagonista della vicenda, per altro, è Mattia Benedetti, uno degli autori della rapina al bocciodromo avvenuta il 29 agosto del 2013. 

Il patteggiamento è avvenuto nel corso della mattina di giovedì 15 maggio in tribunale, davanti al presidente di sezione Pio Massa, proprio dove Benedetti avrebbe dovuto recarsi alle 13 per comparire davanti al gip Guido Salvini per la questione della rapina al bocciodromo. In merito a queto reato, l'uomo ha patteggiato due anni di reclusione. Il complice, il 26enne Hamza Zeglam, aveva già patteggiato un anno e sei mesi davanti al gup Andrea Milesi.

Tornando all'arresto, il 33enne, nel tardo pomeriggio di mercoledì 14 si trovava ai giardini di piazza Patrioti (quartiere Borgo Loreto) malgrado fosse colpito dalla misura cautelare degli arresti domiciliari. I carabinieri che si stavano recando presso l'abitazione dell'uomo per controllare che fosse effettivamente in casa lo hanno notato. Anche Benedetti si è accorto dei militari e si è precipitato presso il proprio appartamento sperando di farla franca. E' salito in fretta e furia, si è anche cambiato d'abito e ha aperto la porta ai carabinieri che nel frattempo gli avevano citofonato. Oltre al fatto che gli uomini dell'Arma si erano accorti delle mosse del 33enne, Benedetti è stato anche 'tradito' dal fiato corto palesato al momento dell'apertura della porta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

15 Maggio 2014

Commenti all'articolo

  • They

    2014/05/16 - 07:07

    Arresti domiciliari un'altra cazzata inventata dai nostri politici per pararsi il c..o quando verranno arrestati.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000