il network

Domenica 11 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Aggressione davanti alla stazione, una 45enne in ospedale

Esplosione di violenza in pieno giorno

Aggressione davanti alla stazione, una 45enne in ospedale

Carabinieri davanti alla stazione di Cremona

CREMONA - Esplosione di violenza nella mattinata di lunedì 12 maggio davanti alla stazione di Cremona, in via Dante. Una donna è stata aggredita, pare in seguito ad una lite, ed è stata ricoverata in ospedale.

L'episodio è avvenuto in pieno giorno, intorno alle 9.30. Sono tuttora in corso accertamenti e verifiche da parte dei carabinieri che stanno cercando di fare luce sulla vicenda. Stando alle prime informazioni, un uomo avrebbe aggredito una donna di 45 anni colpendola ripetutamente con pugni al volto.L'episodio violento sarebbe avvenuto a bordo di un'auto e ad accorgersi di quanto stava accadento è stato un ragazzo che si trovava a transitare in quel momento davanti alla stazione. Il giovane avrebbe anche cercato di separare i due litiganti. La vittima è stata trasportata all'ospedale cittadino con lesioni in varie parti del corpo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

12 Maggio 2014

Commenti all'articolo

  • They

    2014/05/13 - 06:06

    Non si vorrebbe ma purtroppo questa immigrazione e l'entrata in Europa della Romania, complice una lunga e preoccupante crisi economica, stanno distruggendo il nostro Paese, quindi, bisogna assolutamente mettere da parte il FALSO buonismo ed aiutare chi veramente se lo merita, per gli altri, espulsione FORZATA verso i paesi d'origine (romeni compresi).

    Rispondi

  • arcelli

    2014/05/12 - 21:09

    Parlavo con un carabiniere del comando provinciale di viale Trento e mi ha detto che oramai gran parte di certi reati è commessa al 99% da immigrati e gente dell'est europa e quindi tutto questo perbenismo e tolleranza son fuori luogo. Spaccio di droga senegalesi,nigeriani,marocchini.Prostituzione albanesi e romeni,danni contro il patrimonio immigrati e rom.Quindi di cosa stiamo parlando?Certo ci sarà qualche Italiano disperato,ma le statistiche e i grandi numeri parlano chiaro...............

    Rispondi

  • Andrea

    2014/05/12 - 14:02

    Al contrario la mia compagna con il nostro piccolo di cinque mesi nella culla e' stata importunata più volte dai vari soggetti che alloggiano alla casa dell'accoglienza mentre cercava di passeggiare tranquillamente..... e la cosa fa paura oltre ad essere inaccettabile. La verità e' che senza fare di tutta l'erba un fascio, la sicurezza anche in pieno giorno oramai non è' più garantita e questa e' una realtà evidente, a meno che uno non viva su Marte. Qui la gente si sente presa per i.....e diventa intollerante di conseguenza.

    Rispondi

  • franco

    2014/05/12 - 13:01

    Personalmente i "migranti" mi piacciono poco però non possiamo accusarli d'ufficio di tutto quello che succede. Qui poi la donna non è stata aggredita in strada ma su un'auto quindi era già insieme al suo aggressore. Voglio solo dire che mia figlia ha la pessima abitudine di fare un giro notturno vicino a casa prima di andare a dormire e ha incontrato molte persone che le hanno rivolto la parola. Romeni, Egiziani, Turchi, ecc però l'unico che ha tentato di baciarla con la forza era un Italiano (non di Cremona ma comunque Italiano).

    Rispondi

  • arcelli

    2014/05/12 - 11:11

    La Stazione é bivacco permanente di stranieri nullafacenti e dediti allo spaccio. Son i migranti che noi vogliamo integrare con la forza e con questi risultati

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000