il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


L'ALLARME

Pericolo pedofilia
dietro la app del gattino

Il gioco elettronico 'Talking Angela' al centro delle indagini della polizia postale

Pericolo pedofilia
dietro la app del gattino
CREMONA - Sono riprese nei giorni scorsi anche a Cremona le segnalazioni, sempre più preoccupate, per ‘Talking Angela’, il gioco elettronico del gattino che si interfaccia con i piccoli, a mo’ di chat, una delle novità che ha fatto breccia tra i ragazzini pratici di smartphone e tablet, soprattutto quelli intorno ai 10-11 anni. Sono fortissimi i timori che questo gioco, una volta ‘scaricato’, possa essere veicolo dell’attività di pedofili a caccia di dati personali e foto dei piccoli (tramite domande e il controllo di una microcamera) oppure di hacker che usano la chat del gattino per entrare nel cuore del sistema operativo. La polizia postale sta indagando da mesi (a livello centrale) mentre agli agenti che operano a Cremona sono giunte decine di segnalazioni da parte di genitori allarmati. «Sono in corso verifiche sulla app e sul controllo delle connessioni telefoniche e della microcamera, in particolare sulla possibilità di vedere chi si interfaccia con il gioco», spiega la polizia.

21 Aprile 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000