il network

Sabato 10 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL PROCESSO

Accusato di truffa e bancarotta: Roversi assolto

La sentenza arrivata dopo otto anni dall’indagine

Accusato di truffa e bancarotta: Roversi assolto
CREMONA - Luigi Roversi non ha truffato i clienti e nemmeno distratto denaro dalle casse del Centro Arredamento, il mobilificio con sede legale a Cremona e magazzino a Castelvetro Piacentino, fallito il 7 febbraio del 2006. Dopo otto anni dall’indagine e mezz’ora di camera di consiglio, alle cinque del pomeriggio, il presidente di sezione, Pio Massa, con i giudici Andrea Milesi e Francesco Sora, ha assolto il 64enne, anima del mobilificio, dall’accusa di aver truffato due clienti (parti civili nel processo), che acquistarono una cucina («mai ritirata nonostante gli fosse stato chiesto e finita nella massa fallimentare») e una sala («oltretutto non pagata»). E lo ha assolto dall’accusa di bancarotta (come aveva chiesto anche il pm Laura Patelli) «perché il fatto non sussiste».

08 Aprile 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000