il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CASTELLEONE

Salvato dal rogo e poi denunciato per incendio colposo

Un 30enne marocchino è stato portato fuori da un appartamento in fiamme: si era addormentato con una sigaretta accesa in stato di alterazione da alcol e droga

Salvato dal rogo e poi denunciato per incendio colposo

Carabinieri, pompieri e 118 in via Sgazzini a Castelleone

CASTELLEONE - Prima gli hanno salvato la vita, evitandogli una fine atroce; poi, verificata l’origine del rogo che ha rischiato di farlo morire carbonizzato, i carabinieri di Castelleone l’hanno denunciato per incendio colposo. A.M., il 30enne marocchino portato fuori sabato 5 aprile mentre dormiva all’interno di una camera che stava andando a fuoco, è ancora ricoverato all’ospedale di Crema.

Dagli accertamenti dell’Arma, avrebbe ingerito un mix di alcol e droga, e dopo l’assunzione si sarebbe addormentato con la sigaretta accesa. Da qui gli estremi per la denuncia: l’appartamento al sesto piano del palazzo di via Sgazzini, non di sua proprietà, secondo gli investigatori è stato danneggiato come conseguenza del suo stato di alterazione. Il giovane, tra l’altro, non è nuovo a simili episodi: già otto volte i carabinieri sono dovuti intervenire per fatti più o meno analoghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

07 Aprile 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000