il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LUTTO IN DIOCESI

Si è spento monsignor Zaffanella, parroco di Bonemerse

Era ricoverato in ospedale dove stava combattendo con una malattia

Si è spento monsignor Zaffanella, parroco di Bonemerse

Monsignor Cesare Zaffanella

CREMONA - Nel tardo pomeriggio di mercoledì 26 marzo si è spento monsignor Cesare Zaffanella, parroco di Bonemerse. Il sacerdote era ricoverato presso l'Ospedale di Cremona dove stava combattendo una malattia insidiosa.

In queste settimane molte persone della parrocchia e del movimento di Comunione e Liberazione, di cui era assistente, si sono alternati al suo capezzale insieme ai familiari più stretti. Don Cesare, originario di Villa Pasquali, era un prete dal tipico carattere mantovano: schietto, appassionato e generoso nel ministero. A breve saranno comunicati giorno e ora dei funerali che saranno celebrati dal vescovo Lafranconi.

Solo qualche settimana fa don Cesare aveva scritto alla sua comunità di Bonemerse parole di grande forza: «Prego per voi e per me, per la guarigione del vostro e del mio cuore, in casa, in chiesa e fuori. Accettate tutto e datevi da fare, con la Grazia di Dio, per raccogliere e superare tutti gli ostacoli». Quando nelle scorse settimane le condizioni di monsignor Zaffanella si erano aggravate i membri di Comunione e Liberazione dell'Argentina, dove fu fidei donum dal 1984 al 2008, hanno scritto agli amici italiani: «Senza di lui, all'inizio, non sarebbe germogliato il seme del movimento nel nostro Paese e dato che questa è nostra salvezza, il cuore è pieno di gratitudine verso questo regalo che Cristo ci ha dato per camminare verso di Lui. Che padre Cesare viva e si compia in lui questo amore di Dio Padre che con la sua tenerezza mai abbandona la sua creatura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

26 Marzo 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000