il network

Martedì 06 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


LA DENUNCIA

Corsi per la memoria:
l'ombra delle 'psicosette'

L'Unione consumatori lancia l'allarme: "Abbiamo ricevuto varie segnalazioni da giovani cremonesi: c'è chi ha speso 2mila euro"

Corsi per la memoria:
l'ombra delle 'psicosette'
CREMONA - Si sono iscritti a un corso che prometteva di potenziare la memoria, invece si sono trovati di fronte a ben altro: qualcuno parla di condizioni di semi-ipnosi, altri sostengono di essere stati assaliti da stati d'ansia tanto violenti da rendere impossibile il sonno. Quello che appare certo è che quelle lezioni che avrebbero dovuto rendere più lucida e 'scattante' la mente hanno sortito effetti assai diversi da quelli desiderati. Per questo, in parecchi si sono rivolti all'Unione nazionale consumatori allungando sui famigerati corsi l'ombra della truffa. Anche Cremona è stata toccata dalla vicenda: sono almeno una manciata i giovani - per la maggior parte studenti -  che hanno contattato gli sportelli cittadini segnalando situazioni poco chiare e paventando il dubbio di essere incappati in una di quelle 'psicosette' in grado di soggiogare la mente. L'Unione consumatori, attraverso il suo presidente Paola Bodini, lancia l'allarme. Con una fondamentale specifica: "Una volta presa la decisione di sfilarsi dal corso, il nodo riguarda la definizione della sede della società che lo eroga. Solo se sul contratto è indicata l'effettiva sede legale è possibile chiedere la restituzione del denaro pagato al momento dell'iscrizione: c'è chi è arrivato a spendere 2mila euro". Chi ha vissuto episodi analoghi può contattare l'Unc di cremona allo 0372-28370. 

 
APPROFONDIMENTO SULL'EDIZIONE IN EDICOLA MERCOLEDI' 26 MARZO

25 Marzo 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000