il network

Venerdì 09 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CICOGNOLO

'Svolta' alla rotonda, cambierà nel nome della sicurezza

'Svolta' alla rotonda, cambierà nel nome della sicurezza

La rotonda di Cicognolo

di Simone Biazzi
CICOGNOLO — Per anni è stata teatro di incidenti stradali anche gravi, ma adesso la rotonda di via Mantova verrà rifatta e messa in sicurezza. La Provincia ha stanziato più di 400mila euro e i lavori partiranno nei prossimi mesi. 
Sono stati raccolti, dunque, gli appelli bipartisan lanciati a più riprese dal sindaco Otello Fontana e dal capogruppo di minoranza Angelo Bergamaschi, che da anni chiedevano più sicurezza al rondò, dove l’ex statale si incrocia con la provinciale 33. Ma tra la soddisfazione generale c’è anche chi critica l’intervento: il consigliere di maggioranza Simone Cifola, infatti, è convinto che la nuova rotonda rallenterà eccessivamente il traffico, creando smog e disagi. Giunta e minoranza, invece, sono pienamente favorevoli ai lavori.
 Il progetto prevede la trasformazione del rondò attuale in una rotatoria ‘alla francese’, con tutti gli automobilisti costretti a rallentare per dare la precedenza a chi sta circolando nell’anello della rotonda. Oggi, invece, la precedenza ce l’hanno i mezzi che viaggiano sulla via Mantova: camion e auto che spesso attraversano la rotatoria ad alta velocità. Gli incidenti in genere sono causati da mancate precedenze da parte di chi proviene dalla provinciale 33 o di chi sta attraversando il rondò e non si rende conto di doversi fermare per dare la precedenza a chi marcia sull’ex statale. Il problema è che gli automobilisti ormai sono abituati alle rotonde alla ‘francese’, perché in provincia i rondò come quello di Cicognolo sono pochissimi.
«Avevamo preso un impegno — afferma l’assessore provinciale Giovanni Leoni — e adesso siamo pronti a intervenire per risolvere i problemi di sicurezza. La rotonda verrà rifatta e uniformata alle altre presenti sul territorio, evitando di creare confusione negli automobilisti. Potrebbe rallentare troppo il traffico? La sicurezza è prioritaria». Il sindaco Fontana e il suo vice Arturo Berselli sono soddisfatti: «Il nostro parere è assolutamente positivo — dicono — l’opera riqualificherà la viabilità locale e aumenterà la sicurezza». Bergamaschi è d’accordo: «Avevo chiesto a gran voce questo intervento — commenta — ora sono molto soddisfatto, Leoni ha mantenuto la parola». Quella di Cifola, dunque, è una voce fuori dal coro: «Nessun problema con la maggioranza — precisa — ma personalmente non la ritengo un’opera necessaria. In alcune fasce orarie il traffico è già congestionato, così verrà rallentato ulteriormente creando smog. La sicurezza è importante, ma gli incidenti, più che per la pericolosità del rondò, capitano per infrazioni del codice della strada».    
  
Per anni è stata teatro di incidenti stradali anche gravi, ma adesso la rotonda di via Mantova verrà rifatta e messa in sicurezza. La Provincia ha stanziato più di 400mila euro e i lavori partiranno nei prossimi mesi. 

Il progetto prevede la trasformazione del rondò attuale in una rotatoria ‘alla francese’, con tutti gli automobilisti costretti a rallentare per dare la precedenza a chi sta circolando nell’anello della rotonda. Oggi, invece, la precedenza ce l’hanno i mezzi che viaggiano sulla via Mantova: camion e auto che spesso attraversano la rotatoria ad alta velocità. Gli incidenti in genere sono causati da mancate precedenze da parte di chi proviene dalla provinciale 33 o di chi sta attraversando il rondò e non si rende conto di doversi fermare per dare la precedenza a chi marcia sull’ex statale. Il problema è che gli automobilisti ormai sono abituati alle rotonde alla ‘francese’, perché in provincia i rondò come quello di Cicognolo sono pochissimi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Marzo 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000