il network

Giovedì 08 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Il cigno che si è stancato degli uomini e li aggredisce

L'animale adottato dai barcaioli del Po ora li attacca: l'ultimo 'assalto' al campione Filippo Moglia

Il cigno che si è stancato degli uomini e li aggredisce

Il cigno Camillo-Zeus e la sua compagna Leda

CREMONA -‘Camillo-Zeus’, il cigno adottato dai barcaioli del Po, forse si è stufato degli uomini e li aggredisce. Tre giorni fa l’attacco sul Grande Fiume, ultimo di una lunga serie, al campione nazionale di voga alla veneta Filippo Moglia: l’atleta è stato fatto cadere dalla barca e mentre era in acqua il grande cigno lo ha aggredito. Nei giorni scorsi gli 'assalti' alla barca di Ivano Ceruti (che aveva il privilegio di accarezzarlo) e Piercarlo Toresani, alla canoa di Enzo Stroppi e alla veneta Fulvio Stumpo. Queste le aggressioni accertate, ma tante altre segnalazioni arrivano da tutte le canottieri. La voce ormai corre sul fiume e gli appassionati di canottaggio evitano la Canalina e stanno alla larga della lanca della Maginot dove il cigno e la sua compagna ‘Leda’ stazionano.

Leggi di più sul giornale in edicola sabato 8 marzo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO
© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

08 Marzo 2014

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000