il network

Domenica 04 Dicembre 2016

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Provincia fuori dalla rete della Pa antidiscriminazioni

Altra decisione di Salini destinata a fare discutere

Provincia fuori dalla rete della Pa antidiscriminazioni

CREMONA - Nell'attesa del consiglio provinciale aperto con il vescovo e alla vigilia del nuovo presidio delle 'Sentinelle in piedi' (“Ci sarò anche stavolta”), il presidente Massimiliano Salini e la sua giunta, nella seduta di giovedì 6 marzo, hanno preso un'altra decisione in materia di temi etici destinata a far discutere. L'uscita da Re.A.Dy, la rete nazionale delle pubbliche amministrazioni anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. Era stata la giunta precedente ad aderire al net work la cui finalità, come si specifica nella sua carta d'intenti, è 'individuare, mettere a confronto e diffondere politiche di inclusione sociale per le persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e transgender realizzate dalle pubbliche amministrazioni a livello locale'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

06 Marzo 2014

Commenti all'articolo

  • federico

    2014/03/07 - 11:11

    Salini ha fatto bene!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000